Black lives matter, la polizia di Los Angeles aggredisce un afroamericano disabile e distrugge la sua sedia a rotelle – Il video

L’uomo stava scandendo slogan contro il razzismo quando è stato bloccato dagli agenti, scaraventato a terra e ammanettato. I poliziotti hanno poi preso a calci la sua sedia a rotelle

Le immagini che vengono da Los Angeles, Stati Uniti, stanno facendo il giro del mondo, suscitando sdegno. Il video, girato a una manifestazione contro il razzismo, mostra un disabile afroamericano scaraventato per terra dagli agenti di polizia che poi prendono a calci la sua sedia a rotelle fino a distruggerla. Il motivo? Joshua Wilson – questo il suo nome – durante una protesta stava scandendo slogan in sostegno del movimento Black Lives Matter.

Cosa è successo

I fatti si sono verificati il 15 luglio davanti al quartier generale della polizia di Los Angeles, come mostrano le immagini delle storie Instagram pubblicate da Active Advocate. Stando a una prima ricostruzione, la polizia era intervenuta dopo la segnalazione di due donne con problemi di salute mentale.

Mentre gli agenti cercavano di portare le donne in ospedale, sono stati attaccati da un gruppo di manifestanti che protestavano nella zona. Tra questi sembra ci fosse anche Joshua Wilson, in sedia a rotelle, che – stando a quanto riportato dalla polizia – avrebbe avuto anche un’arma nascosta nello zaino. L’uomo avrebbe cercato di prendere a pugni gli agenti che gli si avvicinavano. A quel punto è cominciata la colluttazione, Wilson è stato scaraventato a terra per essere arrestato e la sua sedia a rotelle è stata presa a calci fino ad andare distrutta.

Foto e video in copertina da Instagram | Active Advocate

Leggi anche: