160 appuntamenti per imparare a difendersi dalle molestie nei luoghi pubblici – Il video

Il progetto StandUp insegna, per esempio, a usare il metodo delle 5D, vale a dire: Distrarre, Dare sostegno, Delegare, Documentare e Dire. Un esercizio utile a proteggere la dignità di donne e uomini

È accaduto a tutte, in molti modi e forme diverse. È accaduto di essere bersaglio facile di occhi indiscreti, di passi dietro la nostra ombra, di parole ambigue e commenti fastidiosi, di una prossimità opprimente e di gesti fisici inopportuni. È accaduto e accade ancora di non sapere come reagire, di non riuscire ad attivare una risposta, di sentirsi paralizzate. Quali parole sono più adatte per allontanare qualcuno che si comporta in modo molesto? Quali i gesti per distrarlo e fare arrivare chiaro il messaggio che non intendiamo essere disturbate oltre? E soprattutto: possiamo permetterci ancora di non conoscere gli strumenti per aiutare noi stesse e chiunque si trovi irretita nelle molestie di qualcuno? La via di scampo c’è. Ed è tempo di attrezzarsi a diffonderla, condividerla, praticarla. È tempo di agire, perché destabilizzare qualcuno, portarlo ad abbandonare i suoi cattivi intenti, è possibile se si conosce il modo giusto di farlo.


E il modo giusto lo mostra StandUp, un progetto internazionale nato dalla collaborazione tra l’ong Hollaback! e L’Oréal che ha come obiettivo la formazione e la sensibilizzazione contro le molestie nei luoghi pubblici affinché le vittime o i testimoni sappiano come fronteggiare situazioni simili, come prendere posizione in maniera sicura. StandUp insegna, per esempio, a usare il metodo delle 5D, vale a dire: Distrarre, Dare sostegno, Delegare, Documentare e Dire. Un esercizio utile a proteggere la dignità di donne e uomini, organizzando la risposta più opportuna per tutelare la propria incolumità quando si è vittime o testimoni di un atto di molestia in un luogo pubblico.

Questo e altri metodi sono insegnati durante i webinar gratuiti tenuti da psicoterapeute qualificate e formatrici dell’Associazione Alice Onlus. Un progetto di formazione sviluppato, in collaborazione con il blog La 27esima Ora del Corriere della Sera, attraverso 160 appuntamenti online accessibili a tutti, della durata di un’ora, in programma per tutto il 2021. Tutte le informazioni e la possibilità di iscriversi sono disponibili a questa pagina.

Leggi anche: