Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Falso allarme. In Valle d’Aosta partono i soccorsi per cinque ragazzi dispersi: quattro erano già a casa

Le ricerche si sono concentrate nella zona del bivacco Regondi, sopra Ollomont

Nessun ritorno a casa. Nessuna risposta sui telefoni. E così sono partiti i soccorsi. Per un paio d’ore cinque ragazzi sono risultati dispersi in Valpelline, a nord della Val d’Aosta. Quattro erano originari di Milano, uno della Francia. Secondo l’allarme lanciato dai familiari dovevano trovarsi tutti in una zona spazzata da una tormenta di neve, vicino al bivacco Regondi. E così alle 18.45 una squadra coordinata dal Soccorso Alpino Valdostano è partita in missione. Dopo le prime ricerche solo uno, il ragazzo di origini francesi, è stato trovato effettivamente al bivacco Regondi, dove si era rifugiato per fuggire alla tormenta. Gli altri quattro invece, secondo l’agenzia stampa Ansa, erano già tornati a valle il giorno prima. In tutto le operazioni di soccorso hanno coinvolto circa 20 persone.


Foto di copertina: Soccorso Alpino Valle d’Aosta


Continua a leggere su Open

Leggi anche: