Carlo Ancelotti al Real Madrid, ora è ufficiale: contratto per i prossimi tre anni

L’allenatore italiano lascia l’Everton e torna a sedere sulla panchina dei Blancos, dove nel 2014 vinse la decima Champions League

L’indiscrezione circolava insistente già da alcune ore, adesso c’è anche l’ufficialità: Carlo Ancelotti torna sulla panchina del Real Madrid, dove aveva firmato la Decima Champions League nel 2014. L’indiscrezione era partita dalla radio Cadena Ser ed era stata rilanciata in giornata da buona parte dei giornali sportivi spagnoli. Ancelotti, che aveva un contratto con l’Everton fino al 2024, ha trovato un accordo per le prossime tre stagioni e verrà presentato domani alle 18.


«Ho deciso di partire perché ho una nuova sfida con una squadra che era sempre nel mio cuore, il Real Madrid», ha dichiarato l’allenatore emiliano a ridosso dell’annuncio salutando l’Everton, dove era ritornato nel 2019. «Ringrazio la squadra, i miei giocatori e i sostenitori per avermi dato l’opportunità di gestire questo fantastico club storico. Auguro alla società ai fan tutto il meglio». L’arrivo di Ancelotti chiude definitivamente la porta ad Antonio Conte, che nei giorni scorsi era stato avvicinato al Real. L’ex allenatore dell’Inter potrà godersi ancora a lungo la vacanza nel suo Salento. A Madrid avrebbero archiviato l’ipotesi Conte per le richieste economiche sul suo ingaggio troppo alte, oltre che a quelle relative al mercato che il tecnico avrebbe avanzato.

Leggi anche: