Gli 850 studenti contagiati dal Coronavirus a Maiorca mentre festeggiavano l’inizio delle vacanze

Aperto un fascicolo per il mancato rispetto delle misure anti-Covid-19 nei confronti degli organizzatori di un concerto. I pacchetti vacanza per la fine della scuola sotto accusa

Sono 850 gli studenti contagiati dal Coronavirus a Maiorca mentre tremila sono attualmente in quarantena. Secondo il ministero della Salute spagnolo ci sono altri 268 studenti che si trovano ancora sull’isola e che potrebbero aver avuto contatti diretti o indiretti con i loro coetanei nel frattempo rientrati in patria e risultati positivi ai test del tampone. A Maiorca da lunedì dovrebbero arrivare molti turisti britannici dopo che il Regno Unito l’ha inserita nella lista verde delle destinazioni. Secondo il quotidiano El Pais le autorità delle isole hanno identificato diverse fonti di contagio e attualmente stanno indagando su nove hotel nella zona della spiaggia di Llucmajor.


Il focolaio di Coronavirus a Maiorca

È stato anche aperto un fascicolo per il mancato rispetto delle misure anti-Covid-19 nei confronti degli organizzatori di un concerto di musica Reggaeton tenutosi nell’arena per le corride dei tori di Palma di Maiorca, la Plaza de Toros. In Spagna è tradizione per gli studenti festeggiare a Maiorca la fine della scuola: i viaggi vengono organizzati da agenzie specializzate come “Tu fin de Curso” o “Xcape”, che vendono pacchetti tutto compreso per meno di 400 euro. Sono in tutto 363 gli studenti contagiati nella Comunità di Madrid mentre altri positivi sono stati rilevati nella Comunità Valenciana, Murcia, Castilla-La Mancha, Galizia, Catalogna, Paesi Baschi e Aragona. In Spagna la mascherina non è più obbligatoria negli spazi all’aperto ma soltanto se è possibile mantenere il distanziamento sociale, così come in Italia. Il ministero della Salute ha chiesto a chi si è recato a Maiorca negli ultimi tempi di controllare se compaiono i sintomi di Covid-19 e di restare in isolamento per 15 giorni.


Leggi anche: