Mattarella da Macron: «Non si può mettere il cartello divieto di ingresso dall’Africa» – Il video

Il presidente della Repubblica in visita all’Eliseo ha anche ribadito l’impegno per aiutare l’Africa per evitare che le persone lascino il proprio Paese e fermare così le migrazioni

«La Francia accoglie un amico e una grande personalità. Non abbiamo mai smesso di parlare e di lavorare insieme» durante la pandemia. Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella è arrivato all’Eliseo per incontrare il presidente Emmanuel Macron. Il presidente francese ha accolto il capo dello Stato con particolare calore. Prima di entrare nel Palazzo, Macron ha trattenuto Sergio Mattarella in modo da permettere ai fotografi di scattare le foto dei due. «Abbiamo deciso di procedere con il Trattato bilaterale di cooperazione rafforzata, il trattato del Quirinale, che permetterà di consolidare la nostra relazione», ha annunciato il presidente francese, Emmanuel Macron, al termine dell’incontro con il presidente Sergio Mattarella all’Eliseo. Il trattato», ha precisato Macron, «permetterà di offrire ai popoli e ai giovani vere prospettive e consentirà che i giovani si impegnino in insieme in un servizio civile franco-italiano». Con il presidente Mattarella c’è stato un pieno «coordinamento sulla solidarietà europea», ha dettoMacron. «L’anno scorso, in particolare dall’estate 2020 – ha detto Macron – abbiamo avuto insieme una volontà forte di costruire un’ambizione europea condivisa». «Abbiamo deciso di procedere con il Trattato bilaterale di cooperazione rafforzata, il trattato del Quirinale, che permetterà di consolidare la nostra relazione», ha annunciato Macron, al termine dell’incontro all’Eliseo. «Il trattato – ha precisato Macron – «permetterà di offrire ai popoli e ai giovani vere prospettive e consentirà che i giovani si impegnino in insieme in un servizio civile franco-italiano».


Mattarella: «Non si può mettere il cartello divieto di ingresso dall’Africa»

«In Italia qualcuno si illude che si possa mettere il cartello divieto d’ingresso», dall’Africa ha detto il capo dello Stato italiano, nel corso del colloquio a porte chiuse con Macron, ascoltato da un cronista dell’Ansa dal canale tv interno dell’Eliseo. Il sostegno all’Africa, ha proseguito, è un’«esigenza» oltre che «un obbligo anche storico di solidarietà». Mattarella ha anche ribadito che bisogna aiutare concretamente l’Africa per evitare che le persone lascino i loro Paesi e quindi fermare le migrazioni. Sulle relazioni tra Francia e Italia il presidente Mattarella ha detto che la partnership italo-francese «è fondamentale per l’Europa». Mattarella, parlando con Macron del fenomeno migratorio, ha detto che occorre governarlo. Diversamente, sostiene, si viene travolti da ondate occasionali in dipendenza di crisi che si verificano nei Paesi di origine. Il tema dei migranti è stato posto dal Presidente francese.


Leggi anche: