Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

«’Ndo stai? E che parate!»: Draghi interrompe il discorso per complimentarsi con Donnarumma – Il video

La battuta del premier che ha cercato lo sguardo del portiere azzurro che ha fatto la differenza, raccogliendo così gli applausi del pubblico

«Oggi siete voi a essere entrati nella storia. Con i vostri sprint e i vostri goal, le vostre parate… ‘ndo stai? E che parate!»: lunedì pomerggio il presidente del Consiglio Mario Draghi, durante la cerimonia istituzionale a Palazzo Chigi ha ringraziato gli Azzurri per l’impresa trionfale di domenica e ha interrotto il discorso per cercare lo sguardo del portiere azzurro Gigi Donnarumma e complimentarsi per le sue parate in campo, raccogliendo l’applauso in sala. «Ci avete fatto emozionare, commuovere, gioire, abbracciare. Io sono sempre stato orgoglioso di essere italiano. Quello di cui ci avete reso orgogliosi è di essere uniti in queste celebrazioni in nome dell’Italia», ha detto il premier parlando alla Nazionale di calcio e al tennista Matteo Berrettini, protagonista a Wimbledon.


Immagini in evidenza: Rai


Leggi anche: