Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

A Madrid una piazza per Raffaella Carrà: «Ha celebrato la vita e la libertà, la città le renderà omaggio»

La giunta comunale madrilena ha approvato la proposta di dedicare una piazza della capitale spagnola alla regina della tv italiana

La giunta comunale di Madrid ha approvato la proposta di dedicare una piazza della capitale spagnola a Raffaella Carrà. A darne notizia è il quotidiano spagnolo El Diario. Tutti i partiti hanno votato a favore della proposta, a eccezione di Vox, i cui consiglieri comunali si sono astenuti dal voto. La piazza prescelta si trova fra i numeri civici 43 e 45 della calle Fuencarral, tra i quartieri Chueca e Malasana della capitale spagnola. L’iniziativa era stata promossa da Más Madrid «per valorizzare la memoria di questa donna, cantante, compositrice, presentatrice, ballerina, coreografa e icona di riferimento per tutti i madrileni e le madrilene e in particolare per la comunità Lgbtq+».


La proposta di Más Madrid per intitolare una piazza a Raffaella Carrà

«Raffaella Carrà merita questo e altro. Lei rappresenta un’icona di  libertà per molte generazioni. La sua musica ha ispirato più generazioni. È stata una delle prime figure pubbliche a parlare di  libertà sessuale ed è un punto di riferimento per la musica e la televisione, un’icona, per Madrid e per la Spagna intera. Merita questo riconoscimento, visto che è sempre stata molto legata a Madrid, città in cui diceva di sentirsi libera e dove si sentiva molto a suo agio a godersi la vita delle sue strade e delle sue piazze», si legge ancora nella proposta di Más Madrid. 


Le polemiche in Italia

Intanto, in Italia, è scoppiata la polemica. «L’Italia perde ancora una volta l’occasione di omaggiare per prima la sua più grande artista», si legge sul post Facebook pubblicato sulla pagina ufficiale della regina della tv, morta lo scorso 5 luglio. Tuttavia, anche in Italia erano state avanzate diverse proposte per omaggiarla, come quella di Milly Carlucci che ha richiesto alla Rai di intitolarle l’Auditorium del Foro Italico, dove Raffaella ha condotto tanti spettacoli di successo, tra cui Carramba! Che sorpresa. Altra proposta era stata lanciata da Cristiano Malgioglio, che aveva chiesto di intitolarle gli studi Rai di via Teulada. Due proposte che, al momento, non hanno ancora ricevuto alcun riscontro.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: