Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Voghera, spunta un video della lite: la vittima colpisce l’assessore Adriatici con un pugno – Il video

Nelle immagini si vede l’assessore cadere a terra e rialzarsi, ma non il momento dello sparo. Il pm di Pavia chiede la conferma degli arresti domiciliari

Agli atti dell’inchiesta sull’omicidio del 39enne di origini marocchine Youns El Boussettaoui c’è un video, ripreso da una telecamera di sorveglianza presente in Piazza Meardi, a Voghera, in cui l’uomo avvicina l’assessore leghista Massimo Adriatici e, dopo una breve discussione, lo colpisce con un pugno. Le immagini mostrano l’assessore della Lega cadere a terra e subito dopo rialzarsi ed essere avvicinato da un paio di persone. Nel video non è presente, invece, il momento viene esploso il colpo mortale.


La versione dell’assessore leghista Adriatici

Subito dopo l’omicidio l’assessore ha sostenuto che il colpo è partito «per sbaglio» mentre cadeva dopo essere stato spintonato. Le immagini, dunque, non risolvono questo punto. Allo stesso modo, continua a non essere chiaro il motivo per cui la pistola calibro 22 semiautomatica avesse un colpo in canna a rischio di esplosione.


La procura di Pavia chiede conferma degli arresti domiciliari

Nel frattempo, il pubblico ministero di Pavia, Roberto Valli, ha chiesto la conferma degli arresti domiciliari per l’assessore Adriatici per il pericolo di reiterazione del reato e di inquinamento delle prove. Domani, 23 luglio, Adriatici comparirà davanti al giudice per le indagini preliminari.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: