Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Gaetano Aronica: chi è il consigliere eletto con la Lega a Licata che ha sparato al socio in affari

Prima di sparare era in consiglio comunale a votare sulla Tari. Dietro la lite una faida familiare che dura da anni. La pistola aveva la matricola abrasa

Gaetano Aronica, 48 anni, è il consigliere eletto da civico a Licata nel 2018 con la lista Lega Noi con Salvini, ha sparato quattro colpi di pistola contro un suo socio di 71 anni. Dietro i fatti un contenzioso nelle gestione di un’attività di onoranze funebri. Pino Caico è rimasto ferito da un proiettile al braccio sinistro. Prima di sparare al socio Aronica aveva presenziato alla seduta del consiglio comunale di Licata votando il nuovo regolamento sulla Tari. Poi è stato ripreso dalle telecamere di un negozio a pochi passi dal comune mentre inseguiva l’auto del socio impugnando la pistola. Un’ora dopo aver sparato, Aronica si è presentato con il suo avvocato dai carabinieri.


E ha fatto ritrovare la pistola, una calibro 22 con matricola abrasa. Il consigliere non ha spiegato come ne è venuto in possesso ma ha evitato l’arresto. Adesso è indagato per tentato omicidio e porto abusivo di arma da fuoco. La Lega di Licata in un comunicato ha fatto sapere che Aronica non è tesserato con il Carroccio, né ricopre o ha ricoperto altri ruoli all’interno del partito. Nella dichiarazione la Lega invitava chi lo aveva fatto a «voler rettificare quanto erroneamente affermato, attribuendo ad Aronica un’appartenenza politica non corrispondente alla realtà dei fatti». Sui social network ieri però circolava una dichiarazione del leghista Alessandro Pagano in cui questi si congratulava con Aronica per l’elezione definendolo uno dei due «primi consiglieri eletti in Sicilia sotto il simbolo Lega Salvini Premier».


gaetano aronica
Il consigliere Gaetano Aronica in un’immagine della campagna elettorale del 2018

Il ferito è stato medicato in ospedale e giudicato guaribile in 20 giorni. A permettere la ricostruzione della dinamica dell’accaduto la visione di immagini registrate da impianti di videosorveglianza attorno alla zona del Municipio, dove è avvenuta la sparatoria. In uno di questi si vede Aronica, in camicia bianca e blue jeans, inseguire di corsa armato la Fiat Panda guidata dal socio ed esplodere diversi colpi di pistola contro l’autista della vettura dal lato del finestrino del guidatore. Dietro la lite, secondo quanto racconta oggi Repubblica Palermo, c’è una vera e propria faida familiare, in un crescendo di liti, su cui adesso vuole fare luce la procura di Agrigento diretta da Luigi Patronaggio. La settimana scorsa, qualcuno ha sparato dei colpi di pistola contro l’agenzia di Caico. Aronica è cresciuto con Caico mentre il fratello è rimasto nella società.

Foto copertina da: Domani. Elaborazione grafica: Vincenzo Monaco

Continua a leggere su Open

Leggi anche: