Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Positiva scappa dall’ospedale a Palermo con il marito dopo il parto: «Si dicevano No vax». Il neonato abbandonato in culla

La donna è fuggita grazie all’aiuto del marito che ha eluso la sorveglianza

Una donna palermitana positiva al Covid è scappata dall’ospedale Cervello di Palermo dopo aver partorito. La donna era ricoverata in un’area riservata ai malati Covid nel reparto di Ginecologia. Una zona, dunque, non accessibile al pubblico e altamente vigilata. Ad aiutarla nella fuga è stato il marito che, dopo aver eluso i controlli di sorveglianza, è riuscito comunque a entrare fino alla stanza della moglie e a portarla fuori dalla struttura ospedaliera, abbandonando il neonato in culla. Secondo le prime testimonianze raccolte dagli investigatori sia la donna sia il marito si erano dichiarati No vax. Sono in corso indagini per rintracciare la coppia.


La situazione critica dell’Ospedale Cervello: i medici vaccinati vengono contagiati dai pazienti No vax

Nei giorni scorsi, nella stessa struttura ospedaliera palermitana sono stati ricoverati due neonati risultati positivi al Coronavirus. Per uno dei due bambini è stato necessario il ricovero nel reparto di terapia intensiva neonatale. Altri due neonati, invece, sono stati precauzionalmente ricoverati nella cosiddetta “area grigia” dell’ospedale, perché negativi al virus, ma nati da madri positive. Ma all’Ospedale Cervello di Palermo la situazione sta diventando critica anche sul fronte del personale medico-sanitario, seppur vaccinato. Attualmente quattro medici – tutti vaccinati – sono risultati positivi al virus: sono asintomatici e sono stati messi in isolamento domiciliare. In diversi casi i rispettivi familiari sono stati contagiati a loro volta e, di conseguenza, si trovano anche loro in isolamento. E il clima tra medici e pazienti non vaccinati si fa sempre più teso. «Al momento siamo al paradosso: a causa dei non vaccinati c’è chi si prende l’infezione al mare, in vacanza o al pub. Noi siamo costretti a prendere il Covid in corsia per quanti non hanno ancora intenzione, dopo tutte le evidenze scientifiche, di vaccinarsi», spiegano alcuni medici dell’istituto palermitano. E i dati sui ricoveri per Covid nell’ospedale di Palermo confermano quanto sostenuto dai medici: su 32 contagiati ricoverati, 30 pazienti non risultano essersi ancora vaccinati.


Foto di repertorio in copertina: ANSA/ IGOR PETYX

Continua a leggere su Open

Leggi anche: