Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

La mappa dell’ondata di calore sull’Italia, picco venerdì: 15 città da bollino rosso

L’ultimo bollettino sulle ondate di calore diffuso dal ministero della Salute parla di rischi non solo per i fragili ma per tutta la popolazione. Nelle prossime ore l’anticiclone Lucifero si abbatterà anche al Centronord

L’anticiclone africano “Luficero” si è abbattuto da meno di 24 ore sulla penisola italiana provocando allerte da bollino rosso in gran parte delle Regioni. Il caldo prolungato e asfissiante accompagnato spesso da afa e alti tassi di umidità andrà avanti per tutta la settimana, con previsioni di picchi di temperatura da record di 49-50 gradi. Secondo il bollettino sulle ondate di calore del ministero della Salute sarà la giornata di venerdì 13 agosto a raggiungere l’allerta più alta con almeno 15 città da bollino rosso. Il numero dei centri urbani individuati dal ministero aumenterà così di 5 unità da giovedì a venerdì, con l’aggiunta nell’elenco di Bolzano, Brescia, Cagliari, Firenze e Viterbo. Il bollettino diffuso dal ministero della Salute con la collaborazione del Dipartimento di Epidemiologia del SSR Regione Lazio, mira a comunicare i possibili rischi sulla salute provocati dalle ondate di calore, elaborando previsioni per 27 città a 24, 48 e 72 ore. Per la giornata più critica del 13 agosto il report aggiornato all’11 agosto individua 15 città da classificare al livello di rischio più alto, corrispondente a un “Livello 3“. Si tratta di luoghi in cui il caldo potrebbe provocare danni alla salute non solo della categoria più a rischio dei “fragili”, ma anche a quella di tutta la popolazione e sono:


  • Bari
  • Bologna
  • Bolzano
  • Brescia
  • Cagliari
  • Campobasso
  • Firenze
  • Frosinone
  • Latina
  • Palermo
  • Perugia
  • Rieti
  • Roma
  • Trieste
  • Viterbo

Le città da bollino arancione

Due sono invece le città che venerdì 13 agosto saranno interessate da un allarme da bollino arancione e quindi con Livello 2 di rischio:


  • Ancona
  • Napoli

10 centri da bollino giallo

10, infine, i centri urbani con bollino giallo e Livello 1 di rischio:

  • Catania
  • Civitavecchia
  • Genova
  • Messina
  • Milano
  • Pescara
  • Reggio Calabria
  • Torino
  • Venezia
  • Verona

Record previsto di 49-50 gradi

L’anticiclone “Luficero” da domani 12 luglio arriverà a colpire anche il Centronord, finora la parte del Paese meno interessata dalle alte temperature. Nelle ore passate il picco più alto è stato raggiunto in Sicilia a Lentini (Siracusa) con 47 gradi. Non andrà meglio oggi 11 agosto: il Sud Italia rischia di battere il record più alto mai registrato, oltrepassando anche i 48,5 gradi segnalati a Catenanuova, in provincia di Enna, nel 1999. La previsione proprio per la Sicilia sudorientale è quella di un picco di 49-50 gradi. Calabria, Puglia, Basilicata e Campania toccheranno dai 39 ai 42 gradi. «Almeno fino al weekend di Ferragosto», spiegano poi gli esperti meteorologi, «le temperature massime su Toscana, Lazio ed Emilia potrebbero toccare i 39-40 gradi nelle zone interne, 38 a Roma, fino a 37 in Veneto e Lombardia, 35 in Piemonte e 32 in Liguria».

Continua a leggere su Open

Leggi anche: