L’Inter puntella la difesa, Dumfries già oggi a Milano. L’idea Insigne traballa

Acquisto a titolo definitivo per i nerazzurri che forniscono così un sostituto di Hakimi a Simone Inzaghi

Dopo gli scossoni di calciomercato vissuti in casa Inter, i nerazzurri portano a segno un colpo aggiudicandosi il terzino olandese Denzel Dumfries. Ausilio e Marotta avevano puntato gli occhi sul classe ’96 del Psv Eindhoven, piuttosto gradito per le capacità nella retroguardia e le incursioni sulla fascia destra e considerato la prima scelta sul mercato dopo la partenza di Hakimi per Parigi. Dumfries è ormai nel giro della nazionale olandese da anni e ha acquisito esperienza internazionale sia con gli Oranje che col club di Eredivise. Possiede anche buone capacità tecniche che gli permettono di crossare ed effettuare lanci precisi. Il suo ex club, dove era arrivato nel 2018, incasserà 12,5 milioni di euro più 2,5 di bonus. Il calciatore dovrebbe arrivare a Milano già nel pomeriggio per le consuete visite mediche.


L’idea Insigne all’Inter traballa: cresce l’ipotesi Correa

L’arriva di Dumfries alla corte di Simone Inzaghi non arresta comunque le voci di mercato. Dopo quelle smentite su Lautaro Martinez vicino al Tottenham, infatti, la pista che porterebbe a San Siro Lorenzo Insigne si fa sempre più complicata. La società, infatti, ha sì valutato un contratto da 6 milioni a stagione per “Il Magnifico”, ma solo in caso di mancato rinnovo con il Napoli e comunque al netto di altre valutazioni tecniche. Il club starebbe cercando di optare e acquistare un giocatore che non doppi le caratteristiche di Alexis Sanchez, che al momento non si muove da Milano. L’ipotesi Correa, molto apprezzato dal nuovo allenatore ai tempi della Lazio, potrebbe essere la chiave per aprire, o chiudere, all’eventuale approdo del napoletano all’Inter.


Leggi anche: