Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Femminicidio a Grosseto, uccide la compagna in auto e chiama i carabinieri: arrestato

L’uomo ha iniziato a dare in escandescenza mentre veniva portato in caserma, sfondando un vetro dell’auto dei carabinieri

I carabinieri lo hanno trovato ancora in lacrime con i vestiti sporchi di sangue davanti all’auto in cui c’era il corpo della vittima. Un uomo è stato arrestato in provincia di Grosseto dopo aver confessato l’omicidio della sua compagna. È stato lo stesso omicida a chiamare i carabinieri di Monterotondo Marittimo, quando al telefono ha confessato di aver ucciso la compagna intorno a mezzanotte. Il corpo della donna è stato ritrovato in auto con una evidente ferita alla gola. Vicino al cadavere c’era ancora il coltello. I carabinieri hanno provato in più occasioni a far calmare l’uomo per portarlo in caserma. Durante il tragitto, ha anche dato in escandescenza sfondando un vetro dell’auto.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: