Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Elon Musk sta lavorando sui robot umanoidi: ecco come sarà il Tesla Bot

Il prototipo dovrebbe vedere la luce nel 2022. Nessun volto umano: al suo posto uno schermo dove visualizzare informazioni

Forse una volta l’avremmo archiviata solo come l’ennesima uscita di un miliardario eccentrico a cui sono andate bene un paio di aziende. Elon Musk ha annunciato che sta lavorando a un robot dalle sembianze umane, pronto a debuttare già nel 2022. Lo ha detto agli Ai Day e queste parole ora hanno un peso diverso, visto che Musk è il primo uomo che con una compagnia privata ha portato degli astronauti alla Stazione spaziale internazionale. I dettagli che si conoscono sui nuovi robot sono ancora pochi: Musk sfrutterà le conoscenze acquisite dai suoi ingegneri con lo sviluppo di auto a guida autonoma e punterà a creare robot in grado di portare a termine «compiti non sicuri, ripetitivi o noiosi». L’obiettivo, ambizioso, è quello di cancellare il lavoro fisico per l’essere umano: «Penso che essenzialmente in futuro il lavoro fisico sarà una scelta, se vuoi farlo puoi».


Il nome c’è già: Tesla Bot. Durante la presentazione è stato chiamato anche Optimus, probabile omaggio a Optimus Prime della saga Transformers. Musk ha anche annunciato qualche caratteristica del progetto: 5 piedi, 125 libbre e una velocità massima di 5 miglia all’ora. Tradotto in parametri europei, il robot di Tesla sarà alto circa 1,5 metri, peserà 56 kilogrammi e potrà raggiungere una velocità massima di 8 km/h. Nessun volto con sembianze umane, al suo posto uno schermo su cui cercare informazione o dare istruzioni. Per tranquillizzare i fan delle apocalissi robotiche, Musk ha chiarito anche come sarà l’animo della sua creatura: «Friendly».


Continua a leggere su Open

Leggi anche: