Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Il disastro di WhatsApp colpisce le Comunali di Trieste: «Problemi nella comunicazione dei risultati»

Il Comune aveva scelto l’app di messaggistica per gestire la trasmissione dei dati

Il crollo di tutte le applicazioni di Facebook non ha travolto solo chi in queste ore pensava di tenersi aggiornato su queste elezioni comunali scorrendo i social. Il Comune di Trieste aveva deciso di utilizzare WhatsApp come sistema di comunicazione interno per gestire la trasmissione dei risultati tra i seggi. Scelta che ha avuto non poche conseguenze in una giornata in cui le applicazioni di Mark Zuckerberg stanno registrano uno dei black out più lunghi della loro storia recente. Dall’ufficio stampa del Comune hanno spiegato poi che lo scrutinio sta andando avanti regolarmente. Il problema, dicono, è legato solo alla trasmissione dei voti. Al momento il numero noto di sessioni scrutinate è di 147 su 238. In testa Roberto Dipiazza, candidato per il centrodestra con il 47,49% dei voti.


Il blocco senza risposte di Facebook

I problemi di Facebook non riguardano solo gli utenti italiani. Su tutti i social sono stati pubblicati messaggi di scuse per l’interruzione del servizio. Queste le parole arrivate da WhatsApp: «Siamo consapevoli che alcune persone stanno riscontrando problemi con WhatsApp in questo momento. Stiamo lavorando per riportare le cose alla normalità e invieremo un aggiornamento qui il prima possibile. Grazie per la vostra pazienza!». Secondo l’osservatorio NetBlocks il down riguarda qualsiasi applicazione legata a Facebook. Oltre le app sono coinvolti anche i siti, i servizi che si occupano di caricare i video e anche i servi di Messenger.


Leggi anche: