Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

M5s fuori dai giochi a Torino, la grillina Sganga attacca: «Conte festeggiava a Napoli? Si mette la faccia dove si perde»

Cresce il clima da ammutinamento nel Movimento guidato dall’ex premier, alle prese con la delusione delle due candidate sconfitte a Roma e Torino

Mentre a Roma e Torino i risultati delle elezioni comunali stavano condannando Virginia Raggi e Valentina Sganga a una sonora sconfitta, il leader del M5s Giuseppe Conte era già a Napoli per festeggiare con il suo ex ministro, Gaetano Manfredi, la vittoria sull’onda dell’asse Pd-M5s. Una scelta che non è piaciuta soprattutto alla candidata torinese, fuori dal ballottaggio dopo cinque anni di amministrazione Appendino, che ai microfoni della Tgr Piemonte non ha potuto nascondere la sua amarezza: «Conte? Non l’ho sentito e mi è dispiaciuta la presenza solo a Napoli… Per ripartire, per ricostruire, bisogna metterci la faccia anche dove si perde, come a Torino e Roma». Proprio in quelle due città, il M5s ha dovuto soccombere a differenza invece di quanto successo a Bologna e Napoli, appunto, dove l’alleanza con il Pd sembra aver premiato e confermato la linea scelta da Conte. L’ex premier ancora oggi ha ripetuto che con queste Comunali si è di fatto chiusa una stagione, cioè: «quella del “soli a tutti i costi”». Un avvertimento chiaro alle candidate sconfitte, che invece avevano scelto di non avere alcun legame con i dem: «In un posto dove si perde – ha aggiunto Sganga – un domani si può vincere, ma si riesce stando vicino alle persone che su quel territorio si sono spese…».


Leggi anche: