Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Tornano i furti a Pompei, rubato un chiusino dalla Domus di Sirico: i sospetti sui turisti

L’ultimo saccheggio risale ad aprile 2019, quando una turista inglese ha raccolto una manciata di tasselli da un mosaico e si è data alla fuga

Pompei di nuovo derubata dei propri reperti archeologici. La denuncia è partita dal personale della Soprintendenza del Parco Archeologico ha constatato che ignoti, tra il 30 settembre e il 4 ottobre scorsi, hanno rubato un chiusino in marmo di forma circolare e del diametro di 20 centimetri che si trovava all’interno della Domus di Sirico. Si tratta, viene sottolineato dalla Soprintendenza, di un’area accessibile al pubblico e interessata recentemente da lavori di restauro. Sull’accaduto sono in corso indagini da parte dei Carabinieri della Stazione di Pompei. Ad aprile 2019, invece, era stato il turno della Domus dell’Ancora a Pompei, saccheggiata da una turista inglese. La donna aveva rubato una manciata di tasselli di un mosaico. Senza farsi troppi scrupoli, la ragazza di vent’anni ha scavalcato il cordolo di protezione e ne ha staccati tre. Li ha messi rapidamente nello zaino ed è fuggita.


Leggi anche: