Pompei, una turista inglese ha staccato e rubato alcuni tasselli dal mosaico dell’Ancora

Un altro visitatore in cerca di souvenir. Le forze dell’ordine sono riuscite a fermare per tempo una giovane ventenne in fuga con il bottino. La ragazza è stata denunciata immediatamente per danneggiamento aggravato

Era il 21 dicembre quando la Domus dell’Ancora a Pompei veniva riaperta al pubblico. A distanza di quattro mesi, il mosaico che ne compone il pavimento è già stato saccheggiato.

A rubare una manciata di tasselli dall’opera è stata una turista inglese in vacanza in Italia. Senza farsi troppi scrupoli, la ragazza di vent’anni ha scavalcato il cordolo di protezione e ne ha staccati tre. Li ha messi rapidamente nello zaino ed è fuggita.

I guardiani a vigilanza del sito si sono accorti per tempo del furto e hanno allertato i carabinieri presenti sul posto. La denuncia è scattata immediatamente per danneggiamento aggravato. I pezzi sono stati recuperati e i restauratori del Parco Archeologico interverranno oggi stesso per sistemare il mosaico della Domus.

Ma non è la prima volta che il sito viene violato da visitatori in cerca di souvenir. Nel 2018 alcuni turisti francesi hanno tentato di rubare dei cocci in terracotta e dei resti in marmo; nel 2016, un americano staccò un tassello dal pavimento di una delle residenze più antiche di Pompei, la Domus della Fontana Piccola.

Leggi anche: