L’ostentata nostalgia per il Duce, e non solo, del candidato Fdi al ballottaggio in un municipio di Roma – Il video

Il candidato di Fratelli d’Italia Nicola Franco, il più votato durante le elezioni del 3-4 ottobre, si era presentato alle sedute del Consiglio comunale del Municipio VI di Roma con alle spalle due libri nostalgici del fascismo e del nazismo

Durante la pandemia Covid-19 lavorare da remoto è diventata quasi la normalità, così come lo sono diventate le teleconferenze. Lavorare da casa non è come lavorare in ufficio e gli imprevisti, simpatici o imbarazzanti, possono sempre capitare. Ma un conto sono le riunioni private, un altro le assemblee pubbliche di organismi rappresentativi: e come vi si partecipa, anche da remoto, non è solo un fatto personale. Non lo è quello che riguarda il consigliere Nicola Franco, Capogruppo di Fratelli d’Italia al Municipio VI di Roma e attualmente candidato Presidente, rischia di essere un pericoloso autogoal per il partito di Giorgia Meloni, mostrando al pubblico la propria libreria con due opere che glorificano il periodo fascista e nazista.


Durante la seduta del Consiglio del 30 dicembre 2020, pubblicata nel canale Youtube ufficiale del Municipio VI di Roma, il Capogruppo di Fratelli d’Italia si presenta con alle spalle una libreria dove troviamo due libri messi in bella mostra, perché tutti possano vederli: sulla sinistra il libro di Benito Mussolini «Un uomo un popolo un’idea», mentre sulla destra «La Waffen SS I combattenti» di Henri Landemer.


Riscontriamo la stessa scena durante una seduta precedente, quella del 29 dicembre 2020 con la stessa libreria e libri alle spalle del Capogruppo di Fratelli d’Italia.

Nicola Franco, in basso a destra, con alle spalle i due libri di estrema destra durante la seduta del 29 dicembre 2020.

Le Waffen SS era un gruppo armato della Germania nazista, condannato durante il Processo di Norimberga in quanto responsabili di diversi crimini contro l’umanità. L’opera di Henri Landemer, pseudonimo del giornalista francese Jean Mabire, viene ampiamente contestata per la riabilitazione del nazismo e dei membri del corpo armato.

Le copertine dei due libri presenti nella libreria del consigliere Nicola Franco.

Non è sempre andata così. In precedenza, il Consigliere comunale appariva in altre vesti e luoghi, più formali e che escludevano ogni dubbio su una particolare attenzione a mettere in risalto elementi riconducibili all’estrema destra fascista e nazista.

In basso a sinistra, il Consigliere comunale Nicola Franco durante la seduta del 23 aprile 2020.

Il VI municipio di Roma, nella zona est della Capitale, non è certo un’entità di poco conto: ci vivono 243.000 persone, più del doppio di città come Bergamo o Pescara. Durante le elezioni del 3 e 4 ottobre 2021, Nicola Franco ha ottenuto il più alto risultato di tutta Roma con il 43,18% dei voti per un totale di 30.964 preferenze. Numeri importanti che il candidato intende riconfermare durante il ballottaggio del 17-18 ottobre.

Leggi anche: