Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Scatta la prima multa per un politico senza Green pass: è un leghista No vax di Verona

Note le sue posizioni contro il vaccino anti-Covid. Aveva detto agli operatori che non potevano impedirgli l’ingresso nell’ufficio del suo partito, la Lega

Ieri, 15 ottobre, giorno in cui è entrato in vigore il Green pass obbligatorio anche per andare a lavoro, il leghista Alberto Zelger, consigliere comunale di Verona, si è presentato in municipio senza la certificazione verde anti-Covid. Poi si è recato nell’ufficio del gruppo consiliare del suo partito. Da qui è scattata la segnalazione. La polizia, infatti, dopo aver ultimato il rapporto, gli notificherà la sanzione prevista del decreto legge. La multa potrà andare dai 600 ai 1.500 euro. Alberto Zelger, presentandosi in municipio, aveva detto agli operatori che non potevano impedirgli l’ingresso nell’ufficio del suo partito, la Lega, per svolgere il mandato da consigliere comunale. Le sue posizioni No vax erano già note.


Foto in copertina: FACEBOOK/ALBERTO ZELGER


Leggi anche: