Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Incidenti sul lavoro, due operai morti in poche ore a Pisa e Lanciano

A Santa Croce sull’Arno un operaio ha perso la vita per cause ancora da accertare. In provincia di Chieti, una frana ha travolto un 37enne di origini siciliane

Due morti sul lavoro in poche ore. All’indomani del Consiglio dei ministri in cui è stato dedicato ampio spazio al tema della sicurezza sul lavoro, a Lanciano (in provincia di Chieti), un uomo ha perso la vita nel cantiere allestito per la realizzazione di un gasdotto. Il 37enne, originario di Enna, in Sicilia, era sceso nel canalone profondo tre metri dove passeranno le condotte del metanodotto. Durante le operazioni di controllo, l’uomo è stato sepolto da una massa di terra franata dalla parete. Sul posto, sono subito accorso gli agenti di Polizia – titolare delle indagini -, i Vigili del fuoco e personale dell’ispettorato del lavoro dell’Asl competente. La procura di Lanciano ha già aperto un’inchiesta. Sempre nella giornata di oggi, 16 ottobre, in una ditta a Santa Croce sull’Arno (nel Pisano), un operaio è morto per cause ancora da accertare. L’azienda presso la quale lavorava era specializzata nella vendita di materiali edili e ferramenta per cantieri. L’uomo di 47 anni risiedeva nel comprensorio del cuoio. Gli accertamenti per questo secondo decesso sono stati avviati dai Carabinieri e dal personale Asl della medicina del lavoro. Nell’incidente sarebbe rimasto ferito anche un altro dipendente della ditta.


Leggi anche: