Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Modena, il sottosegretario Sasso critica i liceali che distribuiscono preservativi gratis: «La scuola non è un circo»

Due candidati alla presidenza d’istituto stavano facendo campagna di sensibilizzazione per la sessualità protetta, ma il preside e il sottosegretario leghista non hanno gradito

Il sottosegretario all’Istruzione, il leghista Rossano Sasso, ha criticato due ragazzi di un liceo di Modena che distribuivano preservativi gratis ai coetanei. I due studenti del Liceo Sigonio, candidati per la presidenza di istituto, avevano dato ai compagni circa 90 condom perché «nel 2021 si muore ancora di Hiv» e volevano promuovere una sessualità protetta e sicura. Ma la campagna non è piaciuta né al preside Claudio Caiti, che li ha redarguiti, né a Sasso, che li ha criticati con un post su Facebook. «Da una scuola di Modena mi giunge questa notizia», ha commentato il sottosegretario leghista. «Se tutti ci ricordassimo come genitori, come educatori, come “adulti” in genere che certi atteggiamenti non solo sono inopportuni ma finiscono con lo svilire gli stessi principi ideali per cui vengono praticati, sarebbe meglio per tutti». E poi è intervenuto in difesa del preside: «Bene ha fatto il dirigente scolastico a redarguire i due ragazzi, dichiarando che il suo compito è quello di vigilare sulle azioni dei ragazzi e tutelare i diritti, le culture, le idee e le sensibilità di tutti. Per poi esclamare “la scuola non è un circo”! E io la penso come lui».


Immagine di copertina: Reproductive Health Supplies Coalition su Unsplash


Continua a leggere su Open

Leggi anche: