Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Svizzera, dal 1° luglio via libera ai matrimoni per le coppie omosessuali

La decisione è arrivata dopo il referendum dello scorso 26 settembre: qui la maggior parte dei cittadini ha votato a favore del matrimonio tra coppie omosessuali

Dal 1 luglio 2022, in Svizzera, tutte le coppie dello stesso sesso potranno sposarsi o convertire la loro “unione domestica” in matrimonio. È quanto deciso dal Consiglio federale della Svizzera dopo i risultati del referendum dello scorso 26 settembre. In questa consultazione il 64,1 per cento dei cittadini svizzeri aveva votato a favore del matrimonio per le coppie omosessuali. Sempre dalla stessa data non sarà però più possibile registrare una “unione domestica”, lo formula con cui in Svizzera vengono identificate le nostre unioni civili. Le coppie omosessuali potranno infatti solo unirsi in matrimonio, mentre chi in precedenza ha già registrato una “unione domestica” potrà mantenere tale status senza convertirlo in matrimonio. Infine, il Consiglio federale svizzero ha annunciato che dal 1 gennaio 2022 la Svizzera riconoscerà formalmente i matrimoni tra coppie dello stesso sesso che si sono sposate in altri Paesi, senza più trattarle giuridicamente come semplici unioni civili.


Foto in copertina: EPA/PETER SCHNEIDER


Continua a leggere su Open

Leggi anche: