Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Facci rompe il fronte di solidarietà alla Lucarelli: «Dai No Green pass per cercare l’incidente»

L’editorialista di Libero all’attacco: «Non credo che fosse irriconoscibile, oggi se c’è un incidente con un giornalista nelle redazioni brindano»

Filippo Facci contro Selvaggia Lucarelli. L’editorialista di Libero oggi rompe il fronte della solidarietà nei confronti della giornalista di Domani dopo l’aggressione a testate dal No Green pass Roberto Di Blasio al Circo Massimo. Nel suo Appunto quotidiano Facci dice che è strano che capitino tutte a lei:


Non credo all’alibi che fosse irriconoscibile, dubito che non l’avessero notata dopo che si era messa a fare tremila domande. Non è una giornalista professionista e difetta di esperienza, ma nel provocare incidenti ha veri doni di natura. Ma a interessarmi, ora, è la tendenza di certi colleghi a diventare una notizia non avendone trovate altre: nei contesti a rischio, un tempo, si inviavano cronisti strutturati che prendevano le botte come un incidente professionale, da nascondere, non da ostentare: oggi, se c’è un’aggressione senza conseguenze, magari con immagini – ci sono sempre – nelle redazioni brindano a champagne.


Per Facci questo accade perché c’è un pubblico interessato ai personaggi nazionalpopolari.

Ma ricordo il vecchio mestiere dove il miglior cronista era chi spariva dietro le sue cronache. La Lucarelli, da sola, è andata a una manifestazione di quattromila invasati, ha cercato di intervistarli quasi tutti e forse non hanno riconosciuto tanto la sua faccia mascherata, ma le sue note (e percepibili) ansie di passare inosservata.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: