Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

L’appello del No vax ricoverato col casco: «Non pensavo di finire in questo inferno: vaccinatevi, non fate come me» – Il video

Prima del ricovero in ospedale, Marco Marchesin pubblicava post su Facebook contro il vaccino, i giornalisti e il Green pass e minimizzava sul numero dei morti della pandemia

Lui si chiama Marco Marchesin, ha contratto il Covid, non ha il vaccino e ora parla da un letto d’ospedale a Piacenza, con il casco per l’ossigeno addosso. Il suo obiettivo è convincere tutti dell’importanza della vaccinazione. «Vaccinatevi, vi prego, non è uno scherzo, non fate come me», continua a ripetere in un video postato su Facebook qualche giorno fa. «Non fatevi uccidere dalla malattia, io ho sbagliato, e qui con me molti dei presenti non hanno il vaccino. È un inferno, si muore, questa malattia vi distrugge i polmoni», tuona. Marchesin è visibilmente sofferente, «ho pochissima forza», dice: «Scegliete il vaccino che meglio ritenete opportuno, ne avete di due tipi, quattro case farmaceutiche», spiega con voce flebile. «Non pensavo di arrivare qui – conclude – Tra l’altro ci ha da poco lasciati una ragazza di 41 anni, morta di Covid». E pensare che, fino a poco tempo fa, Marchesin, sul suo profilo Facebook, minimizzava sui numeri dei decessi da Covid, se la prendeva coi giornalisti, sosteneva le battaglie di Stefano Puzzer e dei portuali di Trieste, pubblicava i video delle manifestazioni dei No Green pass, soprattutto quelli di Milano e condivideva post No vax.


Foto e video da FACEBOOK


Leggi anche: