Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Manovra, ok del Senato alla fiducia. Renzi attacca: «Parlamento ignorato, è inaccettabile»

Il testo passa alla Camera per il via libera definitivo. Duro intervento del leader di Italia Viva

L’Aula del Senato ha confermato nella notte la fiducia al Governo sul maxiemendamento alla Manovra. I voti a favore sono stati 215, 16 quelli contrari. Il testo passa adesso alla Camera. Il via libera definitivo è atteso entro la fine dell’anno. Nel corso della discussione, Matteo Renzi è intervenuto con toni polemici: «Non è accettabile che la legge di bilancio diventi la legge delle due notti, una in commissione e una in Aula. Condividiamo la stragrande maggioranza dell’impianto della legge e votiamo con convinzione la fiducia. Ma non è accettabile che il Parlamento sia costantemente, costantemente, costantemente ignorato nell’azione di governo». Il leader di Italia Viva ha espresso «un garbato ma civile dissenso sul metodo che questo governo ha utilizzato. E mi spiace non dirlo davanti al ministro dell’Economia». Renzi ha parlato anche della questione Covid e vaccini: «Sono settimane che diciamo che sulla terza dose bisogna fare di più e meglio. Sulla prima e seconda siamo stati i campioni d’Europa della vaccinazione, poi ci siamo fermati. Mentre il Regno Unito andava a tre mesi dal richiamo e la Francia a quattro, noi abbiamo continuato per difficoltà organizzative a rinviare l’appuntamento con l’anticipazione del richiamo. Questi punti li paghiamo con l’aumento di contagi».


Leggi anche: