Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Inps, nel 2021 il Reddito di cittadinanza è costato quasi 9 miliardi di euro

Secondo l’Osservatorio sul sussidio, le persone coinvolte sono nel complesso 3,93 milioni: di queste, 2,5 milioni risiedono nelle Regioni del Sud

Sono stati oltre 1,76 milioni i nuclei familiari che hanno ricevuto il Reddito o la pensione di cittadinanza nel 2021, per un totale di oltre 3,93 milioni di persone coinvolte. L’ importo medio è stato di circa 546 euro. A riportare i dati è l’Osservatorio Inps che si occupa di monitorare l’andamento del sussidio. In tutto il 2021, l’investimento totale dell’Inps è stato di 8,79 miliardi. Solo nell’ultimo mese dello scorso anno, la spesa è stata di 750 milioni di euro: ne hanno beneficiato 1,37 milioni di nuclei familiari, per un importo medio di circa 545 euro. Del totale dei riceventi, resta alta la percentuale di nuclei familiari composti da un’unica persona: solo a dicembre sono stati 615.482 su 1.375.728 famiglie totali che hanno ricevuto il Reddito o la Pensione di cittadinanza (il 44,74% del totale). L’importo medio è stato di 446 euro. Le famiglie con almeno cinque componenti, invece, sono poco più di 105 mila. Le famiglie che hanno avuto almeno una mensilità di Reddito o di Pensione di cittadinanza sono 1.763.257: tra queste, oltre 1 milione risiede al Sud (1.056.850). Le persone coinvolte nel complesso sono 3,93 milioni con una larga prevalenza nel Sud (2,5 milioni).


I dati di dicembre 2021

A fronte di 1.375.728 famiglie che a dicembre hanno ricevuto il reddito o la pensione di cittadinanza, oltre 858 mila sono residenti nel Sud e nelle isole (il 62,4%) per oltre due milioni (2.029.069) di persone interessate. Al Nord lo hanno ricevuto 301.581 famiglie (per 592mila persone interessate) e 215.680 al Centro (per 428mila individui coinvolti). La Regione più interessata è la Campania (21% delle prestazioni erogate), seguita da Sicilia (18%), Lazio (10%) e Puglia (9%). Circa il 60% dei nuclei percepisce un importo mensile fino a 600 euro.


I beneficiari

Il target principale di dicembre è stato quello dei nuclei mono componenti, che hanno ricevuto una media di 400/600 euro al mese. Quanto alla cittadinanza, nell’87% dei casi i beneficiari sono cittadini italiani richiedente la prestazione risulta di cittadinanza italiana, nel 9% è un cittadino extra-comunitario in possesso di un permesso di soggiorno e nel 4% è un cittadino europeo. Una residua percentuale è poi rappresentata dai familiari di tutti i casi precedenti.

Leggi anche: