Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

L’ex magistrato No Green pass bacchettato anche in Cassazione, sospensione confermata: «Niente comizi “esagitati” per i giudici» – Il video

Dal palco, in piazza del Popolo a Roma, si era spinto oltre chiedendo «un processo, una nuova Norimberga» per il governo

Brutte notizie per Angelo Giorgianni, ex giudice della Corte di Appello di Messina, dimessosi a gennaio dopo che lo scorso 9 ottobre a Roma, dal palco di una manifestazione a piazza del Popolo, si era espresso contro il Green pass. La Cassazione, infatti, ha confermato la sospensione da funzioni e stipendio per Giorgianni. Tutti i magistrati, infatti, anche quelli scettici alla certificazione verde anti-Covid e ai vaccini, hanno il diritto di manifestare liberamente le proprie idee, comprese quelle di natura pubblica, purché questo avvenga «con equilibrio e misura che non possono non caratterizzare ogni loro comportamento di rilevanza pubblica». Giorgianni, dal palco, si era spinto oltre chiedendo «un processo, una nuova Norimberga» per il governo.


Foto in copertina di repertorio: ANSA/GIANLUCA ROSSELLINI


Leggi anche: