Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Negoziati in salita, il ministro ucraino Kuleba: «Da Lavrov non mi aspetto molto. Entro 48 ore possibile perdite radioattive a Chernbobyl» – Il video

Domani 10 marzo, il ministro degli Esteri ucraino vedrà per la prima volta dall’inizio del conflitto il suo omologo russo

Le aspettative sul primo faccia a faccia tra il ministro degli Esteri ucraino e il suo omologo russo sono molto basse, almeno da parte di Kiev. È lo stesso Dmitry Kuleba a spiegarlo in una diretta Facebook, alla viglia dell’incontro in Turchia previsto per domani 10 marzo con Sergej Lavrov: «Ci stiamo preparando ai colloqui con la controparte russa, il ministro Lavrov. Parlando francamente, io ho aspettative basse dai colloqui. Non vi ripongono nessuna grande aspettativa». A proposito invece dall’allarme sulla situazione a Cherbobyl, lanciato dall’agenzia internazionale sul nucleare e dagli organi di sorveglianza ucraini, Kuleba ha avvertito che l’interruzione di corrente alla centrale: «causerà a breve il blocco dei sistemi di raffreddamento dell’impianto di stoccaggio del combustibile nucleare, rendendo imminenti la fuoriuscita di radiazioni», fissando un tempo massimo di intervento di 48 ore. Alla comunità internazionale, Kuleba chiede di aumentare la pressione su Mosca per un cessate il fuoco anche in quella zona, così da rendere possibile la riparazione dell’unica rete elettrica che alimenta la centrale.


Leggi anche: