Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Zelensky si trovava in Polonia? La teoria del complotto sulla presa di corrente (e un pessimo fotogramma)

Tutto nasce da un fotogramma sgranato prelevato dal video che ritrae il presidente ucraino in visita in un ospedale. Bastava controllare l’originale per smentire la teoria

Alcune immagini che ritraggono il presidente ucraino Volodymyr Zelensky in un ospedale sono finite nel mirino dei complottisti: nella foto si intravede infatti una presa di corrente la cui forma ha fatto insorgere in loro sospetti sul fatto che il presidente non si trovasse in Ucraina, ma in Polonia. Questa teoria del complotto non può definirsi fondata, vediamo perché.

Per chi ha fretta:

  • Circolano delle foto sul web secondo cui Zelensky si troverebbe in Polonia.
  • La prova a sostegno di questa tesi è che alcune prese della corrente catturate nelle immagini sarebbero di un tipo assente in Ucraina, ma tipico della Polonia.
  • Basta mettere meglio a fuoco la foto per vedere che la presa di corrente non è quella tipica polacca. Il presidente si trovava nell’ospedale militare di Irpin.

Analisi

Ecco uno dei post pubblicati via Facebook il 21 marzo 2022:

Diversi account si sono chiesti perché, nell’ospedale ucraino visitato da #Zelensky il 17 marzo, le prese di corrente sembrino di tipo E, quando in #Ucraina sono C o F. Alcuni sostengono che Zelensky ( L eroe che ha già lasciato L Ucraina ) sia in Polonia, dove viene utilizzata la E.

Il testo risulta un copia incolla di un tweet pubblicato dall’utente @Pierorezzacapa lo scorso 21 marzo 2022:

L’immagine della presa

L’immagine utilizzata per la teoria è decisamente sgranata e non permette una corretta verifica di quanto riportato dagli utenti. La riportiamo di seguito.

Il fotogramma proviene da un video a bassa risoluzione, se non addirittura da un altro fotogramma diffuso sui social che ha perso risoluzione tra una condivisione e l’altra. Attraverso il video pubblicato dall’account Facebook ufficiale di Zelensky è possibile recuperare un’immagine migliore.

Come possiamo notare dal confronto sopra riportato, risulta mancante un elemento tipico della presa di tipo E (segnato con la X rossa nell’immagine).

La famiglia Vlasenko

L’immagine diffusa nei post social riporta solo una delle due visite svolte da Zelensky presso lo stesso ospedale. Il fotogramma usato per la teoria del complotto riguarda il secondo incontro, mentre il primo è quello dedicato alla famiglia Vlasenko vittima dei colpi d’arma da fuoco dei soldati russi.

La giovane ritratta nella foto con Zelensky si chiama Katya, di appena 16 anni. La loro storia viene riportata in un articolo di Tsn.ua del 16 marzo 2022.

Il padre Roman Vlasenko racconta del bombardamento che aveva colpito il villaggio di Vorzel, mostrando la foto della loro abitazione colpita dai soldati russi. In un momento di calma apparente, e non notando militari nei paraggi, decisero di scappare verso Irpin. Durante il tragitto, l’intera famiglia si è trovata sotto i colpi d’arma da fuoco dei soldati russi. Durante la fuga sono rimasti feriti la moglie Tatyana e la giovane figlia, che aveva usato il suo corpo per proteggere il fratello minore di 8 anni. Fermati dai militari, solo dopo una discussione accesa con Roman hanno prestato un primo soccorso alle due donne per poi lasciarli scappare presso l’ospedale più vicino con l’aiuto di un amico che si trovava nelle vicinanze. Il 7 marzo, attraverso un post Facebook, Roman riporta l’intera situazione di salute della figlia, tra articolazioni perforate e difficoltà respiratorie.

Zelensky, durante la sua visita alla famiglia, aveva consegnato alle due donne un mazzo di fiori. Lo stesso mazzo presente nelle foto istituzionali viene ripreso in una foto pubblicata dalla moglie di Roman, Tatyana, attraverso un suo post Facebook del 17 marzo 2022 nel tardo pomeriggio. Nel post fa riferimento proprio all’incontro avvenuto in giornata con Zelensky.

L’ospedale militare di Irpin

In un post del 29 marzo 2022, Tatyana ringrazia gli operatori sanitari dell’ospedale militare di Irpin. Nell’immagine condivisa troviamo lei con il mazzo di fiori donato da Zelensky e i medici presenti nelle foto e nei video diffusi dalla presidenza ucraina.

In alcuni fotogrammi precedenti, Zelensky entra in un corridoio accompagnato dalla dottoressa che posa vicino a Tatyana nella foto sopra riportata. In alto a sinistra è possibile leggere la scritta «reparto» in ucraino («Відділення»).

In una delle foto pubblicate dal sito della presidenza troviamo lo stesso cartello con la scritta completa: «reparto endoscopico» («Ендоскопічне Відділення»).

Due incontri in giorni diversi? No!

I due incontri potrebbero essere avvenuti in due giornate diverse? Verifichiamolo analizzando i metadati delle foto ad alta risoluzione pubblicate dal sito della presidenza ucraina, in particolare quella dell’uomo disteso nel letto accanto alla presa di corrente usata per diffondere la teoria del viaggio in Polonia (link all’originale qui): scattata il 17 marzo 2022 alle 14:30 ora locale.

Conclusioni

Per quanto verificato, la foto della presa di corrente diffusa sui social non dimostra affatto che Zelensky si trovasse in Polonia. Un’immagine a più alta risoluzione chiarisce che la presa è quella tipicamente usata in Ucraina. Il Presidente aveva fatto visita a una famiglia sopravvissuta a un agguato russo e ai soldati presso l’ospedale militare di Irpin.

Questo articolo contribuisce a un progetto di Facebook per combattere le notizie false e la disinformazione nelle sue piattaforme social. Leggi qui per maggiori informazioni sulla nostra partnership con Facebook.

Leggi anche: