Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Giletti era in collegamento dalla stazione di Barra e non da Odessa? Quando la satira viene presa sul serio

Il giornalista, che dal 20 marzo trasmette la sua trasmissione in collegamento dall’Ucraina, è stato preso di mira per un post satirico

Il confine tra satira e realtà in tempi di guerra si fa sempre più labile, soprattutto se la guerra, come nel caso del conflitto in corso tra Ucraina e Russia, si combatte anche a suon di disinformazione. Ad essere finito sotto la lente nelle ultime ore è stato Massimo Giletti, che dalla seconda metà di marzo si è recato a Odessa per documentare gli attacchi subiti dal Paese. Le sue dirette con il giubbotto anti-proiettile, e l’imprevista trasferta, hanno fatto molto discutere. Ma secondo alcuni, ad Odessa, Giletti non sarebbe mai arrivato: le immagini che abbiamo visto arriverebbero da un quartiere napoletano, più precisamente dalla stazione di Barra. C’è un problema: hanno preso per vero un post satirico.

Per chi ha fretta:

  • Una pagina satirica ha condiviso un post ironizzando sui collegamenti del giornalista Massimo Giletti
  • Secondo la pagina, Giletti non si troverebbe in diretta da Odessa (Ucraina), ma dalla stazione di Barra (Napoli)
  • Quella che è partita come una boutade è stata presa sul serio da molti utenti, che hanno iniziato ad attaccare il giornalista sui social
  • La smentita è arrivata dalla stessa fonte della bufala: Giletti si trova effettivamente in Ucraina

Analisi

I primi a pubblicare il fotomontaggio che raffigura il giornalista nella stazione di Barra sono i creatori della pagina Facebook Circumvesuviana. Guida alle soppressioni e ai misteri irrisolti. Nella descrizione, leggiamo che il profilo si definisce una «Pagina satirica sul meraviglioso mondo della Circumvesuviana»: e infatti esplorando un po’ i post pubblicati, possiamo trovare una serie di finte notizie, per esempio quella che vorrebbe «aumentare del 74% le emissioni di ascelle in Vesuviana con l’arrivo dell’estate (secondo recenti studi)», oppure quella secondo cui la Campania avrebbe inviato all’Ucraina i treni della Circumvesuviana da usare come molotov. La notizia che Giletti non si troverebbe a Odessa, ma alla stazione di Barra, ha raccolto oltre 1.200 condivisioni… ma non tutti hanno capito che si trattava di uno scherzo.

Uno dei post circolati su Twitter

«Da Barra, Napoli è tutto», scrive ad esempio un utente su Facebook rilanciando la bufala. Su Twitter, i commenti si scatenano: «Come fottere l’opinione pubblica, non è Odessa ma chi è di Napoli sa che e Barra, GILETTI LA DIRETTA», è la testuale polemica, a cui fanno eco altri post che recitano «Gira una foto di Giletti con tanto di giubbotto antiproiettile e scritta PRESS (ma non era stato radiato da ODG?) come scattata dal fronte di guerra mentre alcuni più attenti ipotizzano ripresa dal sottopasso della stazione di Barra (Na) della Circumvesuviana. Possibile?».

Uno dei post Facebook.

E ancora: « Scusa c’è giletti l’arena in collegamento dalla trincea di. Odessa.!!!! Peccato che è la stazione. Barra napoli altro guerrafondaio», per finire con «sto deficente di giletti sta trasmettendo dalla provincia di Napoli. STAZIONE METRO DI BARRA».

Il post originariamente condiviso dalla pagina satirica

In realtà, se per dimostrare la mancata fondatezza di questa tesi non bastasse il dichiarato intento satirico della fonte della notizia, basterebbe riprendere le immagini usate per il fotomontaggio per capire come il volto di Giletti sia andato in onda lo scorso 20 marzo, con lo sfondo di una strada deserta di Odessa invece che davanti al muro pieno di murales della stazione di Barra.

«Che pena Giletti!!!!» scrive Oriana. «Che figuraccia di caxxa» scrive l’utente Aldo.

La stessa pagina sopracitata che per prima ha condiviso la fake si è sentita in dovere di smentire ufficialmente, scrivendo:

Ebbene sì, il post satirico pubblicato ieri è diventato virale. Perché? Perché una buona fetta di utenti è convinta che Giletti sia andato davvero alla stazione di Barra fingendo di essere a Odessa.
Una roba che fa sorridere e riflettere allo stesso tempo, ma che soprattutto ha il merito di rendere celebre Barra in tutta Italia.
Viviamo in un mondo meraviglioso.

Conclusioni

La notizia secondo cui il giornalista Massimo Giletti si troverebbe alla stazione di Barra (Napoli) piuttosto che a Odessa (Ucraina) è una bufala, nata con intento satirico e poi presa sul serio da alcuni utenti che l’hanno rilanciata.

Questo articolo contribuisce a un progetto di Facebook per combattere le notizie false e la disinformazione nelle sue piattaforme social. Leggi qui per maggiori informazioni sulla nostra partnership con Facebook.

Leggi anche: