Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Elon Musk compra Twitter: accordo da 54,20 dollari per azione. La società lascerà Wall Street

Secondo quanto si apprende, l’operazione si concluderà entro la fine dell’anno

È stato definito l’accordo tra Twitter e Elon Musk. L’operazione si concluderà entro la fine dell’anno, sulla base di un’intesa da 54,20 dollari per azione. Una volta completata l’acquisizione, Twitter lascerà Wall Street. Inizialmente, il consiglio di amministrazione sembrava orientato a bocciare la proposta del miliardario statunitense, ma negli ultimi giorni la sua posizione si è ammorbidita. Secondo le indiscrezioni di Bloomberg, Musk avrebbe incontrato alcuni azionisti di Twitter venerdì scorso, 22 aprile, per spiegare la sua proposta e mettere in evidenza come il management di Twitter non è in grado da solo di spingere i prezzi delle azioni al livello della sua offerta. Alcuni analisti sostenevano già in giornata che il consiglio di amministrazione di Twitter non potesse voltare le spalle all’offerta di Musk da 43 miliardi di dollari senza presentare un’alternativa agli azionisti. Nel frattempo, l’accettazione dell’offerta del patron di Tesla ha fatto salire il valore dei titoli di Twitter del 6%.


Casa Bianca: «Biden è preoccupato»

Il portavoce della Casa Bianca, Jen Psaki, ha riferito la preoccupazione, che va avanti da tempo, del presidente americano Joe Biden sul «potere che hanno le grandi piattaforme social sulla nostra vita quotidiana, indipendentemente da chi possiede o gestisce Twitter». Ha poi aggiunto che il presidente «sostiene da un po’ che queste piattaforme siano chiamate a rendere conto degli eventuali danni che creano». L’ha riferito in un briefing con i giornalisti, ma specificando di non voler commentare la vicenda Musk-Twitter.


Musk: «Migliorerò Twitter»

Il multimiliardario si espresso su Twitter rilanciandone le sue potenzialità e dichiarando di voler migliorare la piattaforma «con nuove funzionalità, rendendo gli algoritmi open source per aumentare la fiducia, sconfiggendo i bot spam e autenticando tutti gli esseri umani».

Leggi anche: