Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

No! Questo non è il generale canadese Trevor Kadier “arrestato” (secondo i complottisti) ad Azovstal

La “prova” della presunta cattura risiede in una foto che in realtà non ha nulla a che fare con l’ex generale

Una foto, datata al presumibilmente 3 maggio 2022, mostra un uomo che viene trasportato giù da una camionetta da alcuni militari. Secondo molti utenti sul web, rappresenta il momento in cui il generale canadese Trevor “Kadier” (in realtà Cadieu) sarebbe stato arrestato, mentre provava a lasciare lo stabilimento di Azovstal. Avevamo già spiegato che si trattava di una bufala, ma questo nuovo elemento va sfatato.

Per chi ha fretta:

  • Circola una notizia secondo cui l’ex generale canadese Trevor Cadieu sarebbe stato arrestato mentre cercava di uscire dall’acciaieria Azovstal
  • Cadieu si era ritirato dall’esercito canadese dopo l’accusa di molestie sessuali e aveva raggiunto l’Ucraina come volontario a inizio aprile
  • La foto che ritrae il suo presunto arresto proviene in realtà da un servizio dello scorso 24 febbraio, che racconta la resa di 14 militari ucraini nella regione di Donetsk

Analisi

Il nome dell’ex generale Trevor Cadieu (che in molti sui social chiamano “Trevor Kadier”, probabilmente riprendendo il modo in cui il suo nome viene riportato in russo, «Кадиер») ha cominciato a figurare nelle cronache dallo scorso 21 aprile, quando il quotidiano della capitale canadese Ottawa ha annunciato che «il tenente generale in pensione delle forze armate canadesi indagato per presunta cattiva condotta sessuale è ora in Ucraina». Secondo quanto riporta la testata, Cadieu avrebbe lasciato l’esercito nazionale a inizio aprile per poi recarsi nel Paese invaso dalla Russia con l’obiettivo di «fare volontariato» per le forze armate di Kiev.

Dopo qualche settimana, i social hanno iniziato a essere disseminati da un’immagine che ritrarrebbe il presunto arresto dell’ex tenente generale, aggiungendo che «La cattura di un generale straniero, anche da un paese membro della NATO, è un evento molto grave». Secondo quanto avrebbe confermato lo stesso Ministero della difesa canadese, Trevor Cadieu avrebbe raggiunto l’Ucraina sin dal 5 aprile. Troviamo riscontro della sua partenza in un articolo di La Presse

Il frame, tuttavia, è tratto da un video pubblicato ben prima della partenza di Cadieu per l’Ucraina: la sua origine è rintracciabile in una clip del 24 febbraio 2022, che riprendeva alcuni soldati ucraini mentre venivano arrestati dalle forze separatiste a Donetsk, nell’Ucraina orientale. Non solo dunque la notizia è in anticipo di settimane rispetto al coinvolgimento di Cadieu nel conflitto ucraino, ma anche rispetto all’assedio delle forze russe a Mariupol, e al momento in cui quest’ultime hanno annunciato la conquista della città, il 21 aprile 2022. I siti russi hanno associato invece la foto all’episodio che ha visto 14 soldati ucraini arrendersi nella regione di Donetsk.

Il controverso passato di Trevor Cadieu

Trevor Cadieu è un ex generale canadese sotto indagine per molestie da parte della Giustizia canadese. Avrebbe dovuto ricevere il comando delle Forze armate del paese nel 2021, ma si è visto vanificare questa opportunità a seguito delle accuse di molestie sessuali da parte di una sua ex sottoposta, nel 1994. Cadieu ha negato ogni accusa, ma le indagini della polizia militare sono proseguite e se la vicenda venisse confermata l’ex generale potrebbe subire conseguenze anche se in pensione, riporta la CBC.

Le speculazioni sul suo conto sono state rafforzate da un articolo dell’agenzia di stampa russa TASS, che il 28 aprile dava notizia di un «generale dell’esercito canadese in pensione che le Nazioni Unite stanno cercando di salvare», che sarebbe stato «rintanato nell’acciaieria Azovstal a Mariupol», secondo quanto aveva dichiarato «il portavoce della Milizia popolare della Repubblica popolare di Donetsk (DPR) Eduard Basurin». L’articolo presentava molteplici teorie del complotto sul coinvolgimento delle Nazioni Unite nella liberazione di Cadieu, ma anche su presunti esperimenti sugli umani che avrebbero avuto luogo all’interno dell’acciaieria. Questo ha scatenato le teorie cospirazioniste, in seguito smentite, secondo cui Cadieu sarebbe stato a capo di fantomatici laboratori biologici di Azovstal.

Conclusioni

La vicenda di Trevor Cadieu è stata raccontata in molti casi mischiando notizie vere e invenzioni di sana pianta, che poggiano su prove false. Non ci sono prove del presunto arresto di Trevor Cadieu nell’acciaieria ucraina di Azovstal. La foto che è stata condivisa spacciandola per quella della sua cattura in realtà si riferisce alla resa di 14 soldati ucraini nella regione di Donetsk.

Questo articolo contribuisce a un progetto di Facebook per combattere le notizie false e la disinformazione nelle sue piattaforme social. Leggi qui per maggiori informazioni sulla nostra partnership con Facebook.

Leggi anche: