Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Rimorchiatore affonda al largo di Bari: 4 morti e un disperso, salvo il comandante

Continuano le ricerche e le operazioni di soccorso. Ancora sconosciute le cause dell’affondamento

Un rimorchiatore con 6 persone a bordo è affondato nella notte di oggi, 19 maggio, in acque internazionali di competenza croata, a 50 miglia dalla costa di Bari. Sono quattro i componenti dell’equipaggio trovati morti, ma due corpi non sono ancora stati recuperati. Continuano le ricerche dell’ultimo disperso. L’unico sopravvissuto per il momento è il comandante, un 63enne siciliano, che è stato tratto in salvo in mattinata e poi ricoverato all’ospedale Di Venere di Bari. Il rimorchiatore, della flotta della società Ilma, era partito da Ancona ed era diretto a Durazzo, in Albania, dove avrebbe dovuto rimorchiare un pontone. Non si conoscono ancora le cause dell’affondamento, ma quello che è certo è che il cavo di rimorchio che trasportava il pontone si è sganciato, lasciandolo alla deriva al largo di Bari. Sul luogo dell’incidente sono intervenuti mezzi militari e civili: motovedette della Guardia Costiera di Bari e croate, cinque velivoli dell’Aeronautica militare, Marina e Guardia Costiera italiana e croata, e 5 navi civili. A quanto si apprende, i soccorsi sono complicati dal forte vento. A coordinare soccorsi, ricerche e indagini sono il della Procura di Bari Roberto Rossi e la sostituta di turno Luisiana di Vittorio, che hanno aperto un fascicolo con le ipotesi di naufragio e omicidio colposo.


Leggi anche: