Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Giorgio Napolitano operato allo Spallanzani, il chirurgo: «Intervento all’addome. Sta bene compatibilmente con la sua età»

Resta ancora riservata la prognosi per il presidente emerito, ricoverato in terapia intensiva dopo l’intervento allo Spallanzani di Roma

È stato operato all’addome l’ex presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, 97 anni il prossimo 29 giugno, primo nella storia della Repubblica italiana a essere eletto per due mandati consecutivi, è stato sottoposto venerdì 20 maggio a un delicato intervento chirurgico presso l’Istituto Spallanzani di Roma. Le sue condizioni post-operatorie non destano preoccupazione. L’intervento non è correlato a nessuna patologia di tipo virale. Il direttore generale dello Spallanzani, Francesco Vaia, ha dichiarato che l’intervento è «perfettamente riuscito». In una nota, l’ospedale ha reso noto che l’intervento è stato condotto con tecnica mininvasiva dall’equipe del professore Giuseppe Maria Ettorre e che l’ex Capo dello Stato è attualmente ricoverato presso il reparto di terapia intensiva dello Spallanzani: «il Presidente è sveglio con quadro clinico stazionario e la prognosi resta riservata».


Il chirurgo

Napolitano «sta bene e ha superato l’intervento», ha confermato all’Ansa il dottor Giuseppe Maria Ettore, del Dipartimento interaziendale dell’azienda San Camillo-Forlanini ed Inmi Spallanzani di Roma, il chirurgo addominale a capo dell’équipe che ha operato Napolitano. «Le sue condizioni – ha aggiunto il chirurgo – sono compatibili con quelle di un paziente della sua età».


Leggi anche: