Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Guerra in rete: Anonymous contro Killnet. Pubblicati i dati personali degli hacker filorussi

Il collettivo Killnet si è fatto spazio tra le cronache dopo aver colpito diversi portali italiani

Il mirino di Killnet si è spostata. Dopo una campagna massiccia contro l’Italia, il collettivo di hacker filorussi ha cominciato ad attaccare la Polonia. Al momento il sito del governo polacco risulta irraggiungibile. Ora però questo collettivo hacker, di cui si conosce ancora poco, ha un nemico da affrontare. Il 21 maggio l’account Twitter legato alla rete Anonymous @YourAnonOne ha dichiarato guerra a Killnet: «Anonymous ha aperto ufficialmente una cyber-war contro il gruppo hacker filorusso Killnet». Il messaggio è stato ripreso nelle chat degli hacker vicini alle posizioni di Mosca che hanno minacciato ritorsioni. Come in qualsiasi altra guerra, anche qui è difficile tenere traccia delle azioni. Il primo dato è che l’attacco di Anonymous contro Killnett sembra provenire dagli attivisti italiani. Lo stesso account @YourAnonOne rimanda a @AnonNewsItalia per avere più informazioni sulla guerra, questo account si concentra di solito sulle azioni di Anonymous in Italia.


La prima battaglia concreta è stata diretta contro Killnet.ru, il sito del collettivo con dominio russo. Il portale al momento risulta non raggiungibile ma nelle chat degli hacker filorussi viene negata qualsiasi connessione con quel dominio. L’attacco è stato condotto con una metodologia Ddos, la stessa utilizzata da Killnet per oscurare il sito del Senato in Italia. Sempre @AnonNewsItalia ha cominciato a rilanciare nomi, numeri di telefono e indirizzi di figure legate a Killnet. A leggere i messaggi che vengono pubblicati sembra però che lo scontro tra i due collettivi sia appena cominciato: «Stiamo creando un server con 100 hacker e metteremo in ginocchio Killnet una volta per tutte!».


Leggi anche: