Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Aosta, trovato il cadavere di una donna in una fossa scavata vicino a una piscina

Si attende l’esito del test del Dna per stabilire l’identità della donna

Il cadavere di una donna è stato ritrovato sull’argine della Dora Baltea, dietro la piscina comunale di Aosta. Il corpo, che era in una fossa, era ricoperto di fango e foglie. Lo stato di decomposizione suggerisce che il cadavere si trovasse lì da tempo e non ha permesso, finora, di stabilire con esattezza né l’età della vittima né la sua identità. Potrebbe trattarsi di una valdostana attorno ai 30 anni, ma bisognerà attendere il test del Dna. La procura di Aosta disporrà anche un’autopsia per stabilire le cause del decesso, ma al momento si esclude l’ipotesi del suicidio. La polizia continua i rilievi sul posto, dove sono stati trovati i resti di una specie di accampamento in uno spazio ti terreno recintato.


Immagine di copertina: la Polizia di Aosta sul luogo del ritrovamento (ANSA/Sara Sergi)


Leggi anche: