Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

La tv di stato russa: «Putin in Ucraina ha finito, a breve inizierà la Terza guerra mondiale» – Il video

Nel programma 60 Minut la conduttrice Olga Skabeeva ipotizza con i suoi ospiti lo scenario peggiore

«Forse è giunto il momento di riconoscere che forse l’operazione speciale della Russia in Ucraina è giunta al termine, nel senso che è iniziata una vera guerra: la Terza Guerra Mondiale». Così nel programma della tv di Stato russa 60 Minut la conduttrice Olga Skabeeva svela quelle che secondo lei e i suoi ospiti sarebbero le reali intenzioni di Vladimir Putin. Il video è stato pubblicato dal Russian Media Monitor di Julia Davis, giornalista del Daily Beast. «Ho delle notizie spiacevoli», ha detto Skabeeva citata dal sito di informazione americano, «anche se stiamo metodicamente distruggendo le armi che vengono consegnate [in Ucraina], le quantità in cui le stanno inviando gli Stati Uniti ci costringe a a tirare fuori alcune conclusioni globali. La vera guerra mondiale è cominciata. Siamo costretti a condurre la smilitarizzazione non solo dell’Ucraina, ma dell’intera alleanza Nato».


A rispondere alla conduttrice è Vladimir Avatkov, dell’Accademia Diplomatica del Ministero degli Affari Esteri: «Hai menzionato la Terza Guerra Mondiale e il modo in cui americani e polacchi stanno agendo sul territorio dell’Ucraina. Credo che sia necessario ricordare le parole di Vladimir Putin che ha affermato che chiunque tenti di interferire nell’operazione militare speciale pagherà un prezzo pesante». A quel punto Skabeeva rincara la dose: «Non dimentichiamo mai queste parole di Vladimir Putin ma un gran numero di persone è già in fila, cercando di interferire nell’operazione speciale della Russia sul territorio dell’Ucraina. Ne consegue che dobbiamo agire. Dobbiamo però ancora capire come possiamo agire senza decidere per un attacco nucleare».


Ospite di 60 minutes è anche il membro del parlamento russo Oleg Matveychev che si è unito alla lettura: «Se la Polonia inizia un intervento i suoi attuali confini saranno inutili». Ma Skabeeva allarga il piano d’azione di Putin: «Non parlavo solo della Polonia, ma soprattutto della Gran Bretagna e degli Stati Uniti. Sono tutti in fila. Ci aspettino». 

Leggi anche: