Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Minorenni picchiati dai poliziotti a Roma: c’è un video che ritrae la fuga degli agenti dopo il pestaggio

Il filmato mostra le volanti che si allontanano dalla zona dei fatti: «Forse impauriti dalle telecamere»

Un video girato dai ragazzi minorenni ritrae i quattro poliziotti che secondo le loro accuse li hanno picchiati. E mostra le volanti che si allontanano frettolosamente da via Giambattista Pagano, il luogo in cui sarebbe avvenuto il pestaggio. La vicenda, raccontata ieri dall’edizione romana di Repubblica, si è svolta nella notte tra giovedì e venerdì a Roma: «Stavamo percorrendo a piedi circonvallazione Cornelia in direzione di piazza della Salle dove c’è un Mc Donald’s», dice la denuncia presentata dai ragazzi. «Giunti all’altezza di via Giambattista Pagano sopraggiungevano due volanti della polizia di Stato».


Da queste scendevano quattro agenti: «uno di corporatura esile e calvo, un altro con la barba incolta e capelli scuri di media lunghezza e accento partenopeo, il terzo con barba corta brizzolata e capelli molto corti e il quarto di corporatura robusta con indosso occhiali da vista». I quattro li hanno aggrediti senza motivo: «Ve ne dovete andare affanculo sennò ve piamo a pizze», avrebbe detto uno di questi.


Il quotidiano aggiunge oggi dettagli ulteriori: «In merito al loro allontanamento pensiamo che abbiano scorto delle telecamere di video sorveglianza che erano presenti sul posto, in quanto abbiamo notato un repentino cambiamento di comportamento e atteggiamento quando uno di loro ha fatto un cenno agli altri e ha detto ‘lasciamoli andare’», si legge nella denuncia.

Poi ci sono i referti dei dottori dell’Aurelia Hospital: «Cervicalgia post traumatica, escoriazione dello zigomo sinistro, contusione del gomito sinistro, distorsione del gomito sinistro, distorsione e distrazione del collo, abrasione o ustione da attrito, distorsione e distrazione del gomito e dell’avambraccio, contusione dell’emitorace sinistro, ferita lacero contusa del labbro superiore». I ragazzi hanno allegato alla denuncia il video. Permettendo così di estrapolare la targa delle due volanti. «Stiamo facendo accertamenti per ricostruire l’esatta dinamica dei fatti», fa sapere la polizia.

Leggi anche: