Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

10 morti in un attacco con il coltello a Saskatchewan in Canada. Due ricercati dalla polizia

La polizia accusa Damien e Myles Sanderson. Sarebbero in fuga in auto

Dieci persone sono morte e 15 ferite dopo attacchi di persone armate di coltello in diverse località della regione canadese del Saskatchewan. La polizia sta cercando due persone sospette, di cui ha diffuso generalità e identikit. Si tratta di Damien Sanderson, 31 anni, e Myles Sanderson, 30, entrambi con capelli neri e occhi marroni, in fuga forse a bordo di una Nissan Rogue nera. Gli attacchi si sono verificati in almeno 13 posti diversi, in particolare tra James Smith Cree Nation e Weldon. Le comunità locali hanno dichiarato lo stato di emergenza. Secondo gli investigatori alcune vittime sembrano essere stata colpite a caso, altre di proposito. Il movente resta ignoto.


Le ricerche

Le ricerche sono scattate anche nella vicina città di Regina. I due in fuga sono stati avvistati a poche ore da una partita di football canadese da tutto esaurito tra Saskatchewan Roughriders e Winnipeg Blue Bombers. L’allerta è stata estesa all’Alberta e al Manitoba. Il premier canadese, Justin Trudeau, ha definito «orribili e sconvolgenti» gli accoltellamenti. «Penso alle persone che hanno perduto un loro caro e a quelle che sono rimaste ferite», ha aggiunto su Twitter. La polizia ha detto che i due sospetti sono Damien Sanderson, 31 anni, e Myles Sanderson, 30 anni. Ha fornito foto e descrizioni ma non ulteriori dettagli sul motivo o sulle vittime. I due sono stati visti viaggiare su una Nissan Rogue nera e avvistati nella città di Regina, a circa 320 km (200 miglia) a sud degli attacchi nella James Smith Cree Nation e nel villaggio di Weldon.


Il movente

James Smith Cree Nation è una comunità indigena con una popolazione di circa 3.400 persone in gran parte impiegate nell’agricoltura, nella caccia e nella pesca. Weldon è un villaggio di circa 200 persone. «Sembra che alcune delle vittime possano essere state prese di mira e alcune potrebbero essere casuali. Quindi parlare di un motivo sarebbe estremamente difficile in questo momento», ha detto Rhonda Blackmore, comandante della polizia a cavallo canadese del Saskatchewan, durante una conferenza stampa. Gli accoltellamenti sono stati segnalati nelle prime ore del mattino e alle 8:20 ora locale.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: