Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Il caso al corteo della Cgil, la denuncia: «In piazza anche uno striscione pro-Gazprom» – La foto

Uno striscione controverso sarebbe apparso al corteo della Cgil a un anno dall’assalto alla sede di Roma. A pubblicarlo su Twitter è stato Leonardo Filippi, giornalista della rivista Left, che dice di essere l’autore della foto a chi lo accusa di aver fabbricato un’immagine falsa

Tra le bandiere rosse e tricolore che sventolavano oggi 8 ottobre al corteo della Cgil a Roma ci sarebbe stato anche uno striscione a dir poco controverso. Come ha denunciato su Twitter il giornalista della rivista Left Leonardo Filippi, tra i presenti che hanno partecipato alla manifestazione in piazza della Repubblica a un anno dall’assalto alla sede del sindacato c’era anche chi esponeva uno striscione curioso, con un cuore accanto al nome del colosso del gas russo Gazprom. E poi la scritta in basso: «Yankees go home», in passato slogan ricorrente delle manifestazioni pacifiste. «In mezzo alla piazza – scrive ironicamente Filippi – uno striscione, opportuno e netto, per celebrare la ricorrenza. Onorando il sincero antifascista Putin responsabile di crimini di guerra, eccidi, deportazioni». A chi contesta la veridicità dell’immagine accusando il giornalista di aver creato un’immagine falsa, Filippi garantisce di aver scattato personalmente quella foto. Mentre dalla Cgil, taggata dal giornalista nel suo tweet, non sarebbe arrivata alcuna risposta.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: