Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

No Green pass a Roma, l’irruzione dei manifestanti nella sede della Cgil – Il video

Il corteo non autorizzato è guidato da Forza Nuova: «Stiamo aspettando Landini». La Cgil: «Attaccati dai fascisti»

Un gruppo di manifestanti No Green pass è entrato nella sede della Cgil a Roma. Al grido di «Cgil occupata», «libertà libertà» e «No Green pass» è avanzato per le vie del centro. Petardi e bombe carta sono stati lanciati lungo il tragitto. Il gruppo è riuscito a sfondare le porte e a entrare prima che la polizia potesse fermare i manifestanti e respingerli. Il motivo della contestazione è l’obbligo di certificazione verde sul lavoro che scatterà a partire dal 15 ottobre.


«Stiamo aspettando Landini (segretario generale della Cgil, ndr)» urlano dal megafono, ma anche «giù le mani dal lavoro» e «venduti». Il corteo non autorizzato guidato dal leader di Forza Nuova Roberto Fiore e da Giuliano Castellino. I momenti dell’irruzione sono stati ripresi anche in un video girato da Biagio Passaro, tra i leader di IoApro.

Un attacco ai sindacati si è verificato anche a Forlì nella notte tra l’8 e il 9 ottobre: di fronte alle sedi di Cgil, Cisl e Uil sono comparse scritte (poi rimosse) di stampo No vax, dove il sindacato veniva definito «nazista». Le scritte in mattinata sono già state rimosse.

La Cgil: «Attaccati dai fascisti»

La risposta della Cgil Nazionale è arrivata dal loro profilo Twitter: «La nostra sede nazionale, la sede delle lavoratrici e dei lavoratori, è stata attaccata da Forza Nuova e dal movimento no vax. Abbiamo resistito allora, resisteremo ora e ancora. A tutti ricordiamo che organizzazioni che si richiamano al fascismo vanno sciolte».

Leggi anche: