Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Guida Michelin 2023, Antonino Cannavacciuolo conquista le tre stelle: ecco gli altri ristoranti premiati

Lo chef di Villa Crespi ha annunciato nuove aperture dopo la vittoria

Tre stelle Michelin ad Antonino Cannavacciuolo. Il noto chef di Villa Crespi di Orta San Giulio entra così nell’Olimpo dei ristoranti tre stelle Michelin andando a completare la magnifica dozzina della cucina italiana. Sono stati tutti confermati gli undici ristoranti italiani con tre stelle anche nella guida Michelin Italia 2023. «È un momento magico. Oggi è anche l’anniversario del mio matrimonio e mia moglie mi ha perdonato per questo festeggiamento a distanza», ha dichiarato a caldo il noto chef di Vico Equense, che ha poi annunciato nuove aperture: «Il nostro è un progetto partito 20 anni fa e questa enorme nuova emozione è la benzina per andare avanti».


I premiati con una e due stelle

Sul fronte delle due stelle Michelin sono quattro i nuovi ristoranti che possono vantarne il riconoscimento. E tutti gli chef premiati sono giovani under 35. Doppietta per Roma: due stelle assegnate ad Acquolina, chef Daniele Lippi, presso l’hotel The First nel centro storico della capitale, e Enoteca La Torre, chef Domenico Stile. Due stelle vanno anche al St. George by Heinz Beck a Taormina (Messina) e alla locanda Sant’Uffizio by Enrico Barkoni, chef Gabriele Boffa, a Penango, in provincia di Asti. Sempre a Roma, il premio una stella va a Pulejo, chef Davide Pulejo, e al ristorante Sintesi di Ariccia. Il Premio Giovane chef 2023 è andato allo chef Davide Guidara che ha conquistato anche la stella verde.


Continua a leggere su Open

Leggi anche: