Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

La promessa di Jeff Bezos: donerà (quasi) tutti i 124 miliardi di dollari del suo patrimonio in beneficenza

In un’intervista alla Cnn, il fondatore di Amazon ha rivelato che la maggior parte delle sue fortune verrà destinata alla lotta al cambiamento climatico

Jeff Bezos, il fondatore di Amazon e terzo uomo più ricco del mondo secondo la classifica Bloomberg Billionaires, con un patrimonio stimato che si aggira intorno ai 124 miliardi di dollari, darà in beneficenza buona parte della sua ricchezza. È quanto dichiarato dallo stesso Bezos in un’intervista alla Cnn. La maggior parte del patrimonio sarà devoluto alla lotta al cambiamento climatico e a sostegno di «coloro che possono unire l’umanità in questo momento di profonde divisioni politiche e sociali». Bezos, intervistato insieme alla sua attuale partner, la giornalista-filantropa Lauren Sánchez, ha dichiarato che questo tipo di decisioni non sono facili: «La cosa difficile è capire come farlo. Non è facile. Sto riscontrando che la filantropia non è facile». In precedenza, Bezos aveva già annunciato l’intenzione di devolvere 10 miliardi di dollari, da distribuirsi nell’arco di un decennio, alla lotta contro i cambiamenti climatici, investendoli nel Bezos Earth Fund, che punta a progettare soluzioni politiche e tecnologiche che contrastino i cambiamenti climatici causati dall’uomo. Il nuovo annuncio è arrivato domenica 13 novembre, a margine della consegna del premio Bezos Courage and Civility Award. Un premio del valore di 100 milioni di dollari, assegnato alla regina della musica country Dolly Parton, impegnata in progetti di alfabetizzazione. «Siamo orgogliosi di avere come vincitrice una donna che mette il cuore in ogni aspetto del suo lavoro. Non vediamo l’ora di vedere cosa farai con questi 100 milioni», ha twittato Lauren Sanchez. E l’artista ha replicato: «Farò del mio meglio per fare del bene con questi soldi». «Quando si pensa a Dolly tutti sorridono. Tutto quello che vuole fare è portare luce nella vita degli altri e non potevamo pensare a nessuno che meglio di lei potesse ricevere il premio. Sappiamo che farà grandi cose», ha concluso Sanchez. 


Continua a leggere su Open


Leggi anche: