Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Ciro Grillo, via libera al “testimone-chiave” della difesa: atteso in aula il ragazzo accusato di stupro dalla vittima un anno prima

La studentessa milanese di origine norvegese aveva confidato al suo istruttore di surf di aver subito violenza anche dal suo migliore amico un anno prima dei fatti avvenuti in Sardegna

Gli avvocati di Ciro Grillo, a processo con altri tre imputati con l’accusa di stupro, hanno ottenuto dal giudice di Tempio Pausania di poter chiamare a testimoniare David Enrique Bye Obando, uno studente norvegese di 20 anni molto amico della ragazza che ha denunciato le violenze. Come riporta Repubblica, per la difesa, la testimonianza di Obando potrebbe intaccare l’attendibilità della 21enne. Il suo maestro di surf ha raccontato che la studentesse italo-norvegese gli aveva rivelato di aver subito violenza dal suo amico, Obando, nell’estate del 2018 – un anno prima dei fatti di Cala di Volpe, nella villa di Grillo. La ragazza aveva poi avuto un confronto con Obando, e aveva deciso di ritirare la denuncia. «Mi riferì quella cosa a mio avviso in maniera molto confusa e contraddittoria», aveva spiegato in aula l’istruttore, convinto che l’allieva gli raccontasse quelle storie «per attirare la sua attenzione e fare colpo su di lui». Ora gli avvocati proveranno a rintracciare il 20enne di origini nicaraguensi, affinché possa chiarire davanti ai giudici quella vicenda.