Blue Monday, in arrivo il giorno «più triste dell’anno»: ecco gli alimenti consigliati per tirar su il morale

Il segreto, secondo la Coldiretti, è nel triptofano, un amminoacido che aiuta ad aumentare i livelli di serotonina

Chiariamolo subito: non esiste alcuno studio scientifico che dimostri che il terzo lunedì del mese di gennaio sia il giorno in cui le persone tendono a sentirsi più tristi. Nato da teorie pseudoscientifiche e alimentato da operazioni di marketing, tuttavia, il Blue Monday si è imposto nel calendario occidentale come ricorrenza in cui cercare il modo di limitare lo sconforto per la fine delle festività natalizie. Ed ecco allora che la Coldiretti suggerisce per domani, 16 gennaio, una lista di alimenti utili a stimolare il buonumore. Il segreto, secondo l’associazione di rappresentanza e assistenza dell’agricoltura italiana, è nel triptofano, un amminoacido che aiuta ad aumentare i livelli di serotonina. Combinato con carboidrati, ferro e vitamine del gruppo B, il triptofano stimola la produzione di serotonina, ovvero il neurotrasmettitore che tra le sue funzioni svolge anche quella di regolare il tono dell’umore. Cosa portare, dunque, in tavola il 16 gennaio?


Per iniziare, è consigliata una colazione a base di frutta secca. Le mandorle sono le principesse del triptofano: ne contengono ben 398 milligrammi per 100 grammi di parte edibile. Si potrebbero accompagnare con latte o yogurt, considerato che anche i latticini aiutano la produzione di serotonina. Per fare incetta di buonumore, a pranzo, si può optare per il farro o una zuppa di legumi: fagioli e lenticchie su tutti. Anche le uova, soprattutto il tuorlo, sono un’alternativa ricca di triptofano. A cena, infine, Coldiretti suggerisce di mangiare carne bianca, come pollo o maiale, oppure pesce, come orate o sarde. Anche i formaggi sono dei naturali propulsori di buonumore, dal provolone al pecorino romano, dal parmigiano reggiano al grana padano, tutti con un contenuto di triptofano superiore ai 300 milligrammi. Ah, manca il contorno: asparagi, spinaci, broccoli oppure funghi sono un valido supporto per lo stato emotivo, poiché offrono alti contenuti di vitamine e sali minerali.


Continua a leggere su Open

Leggi anche: