Bolzano, arrestata donna dopo lite violenta con il marito. L’uomo trovato in casa dagli agenti sanguinante e privo di denti

Ad allertare la questura e il 118 un vicino, spaventato dalle urla. Non è la prima volta che gli agenti intervenivano in quella casa

A Bolzano una 40enne è stata arrestata dalla polizia per violenza domestica nei confronti del marito. Gli agenti, allertati da un vicino che aveva sentito i rumori di una lite violenta, sono entrati a casa dei due coniugi, nel quartiere Oltrisarco, scoprendo l’uomo coperto di sangue, graffi ed ematomi e l’arcata dentale sanguinante e priva di alcuni denti. L’ambulanza ha portato il marito, un artigiano 40enne, in ospedale, dove si trova ora ricoverato con una prognosi di trenta giorni. Non era la prima volta che si interveniva sulla coppia. Già in passato, in base a un’analisi della banca dati del ministero dell’Interno, erano emerse segnalazioni per liti violente fra i due. Nei confronti della donna dal questore Paolo Sartori è stato emesso un ammonimento. Per Sartori il caso «rafforza ancor più l’idea di come le situazioni di criticità che affliggono la nostra società debbano necessariamente essere affrontate facendo rete tra Istituzioni, Enti locali, Centri antiviolenza ed Associazioni di volontariato. La Polizia- ha detto il questore-è da sempre in prima linea, anche con progetti specifici, nell’indicare percorsi di presa di coscienza e di consapevolezza del disvalore di quanto commesso, con l’obiettivo, altresì, di aiutare le vittime a difendersi, a chiedere aiuto ed a denunciare le violenze subite».


Leggi anche: