Guido Bertolaso

Guido Bertolaso

Chi è Guido Bertolaso?

A lungo a capo della Protezione civile, nominato da Romano Prodi nel 1996, Guido Bertolaso può vantare una carriera da super-commissario per antonomasia. Classe 1950, medico specializzato in malattie tropicali, è stato lui a organizzare il gigantesco Giubileo del 2000 a Roma su incarico dell’allora sindaco Francesco Rutelli, cinque anni dopo si è occupato di un’altra potenziale emergenza per la Capitale, con l’enorme afflusso di fedeli per i funerali di papa Giovanni Paolo II. Nel 2003 è stata la volta di Silvio Berlusconi che lo ha chiamato per affrontare l’emergenza Sars, mettendo praticamente in ombra il più compassato ministro Girolamo Sirchia.

Quel che sicuramente non fa difetto a Bertolaso è la sicurezza in se stesso e nelle capacità del suo staff, con la sua metafora che torna spesso quando gli viene chiesto come vadano gestite le emergenze: «Io sono un medico e quando mi chiamano perché ci sono dei feriti, cerco di salvare loro la vita. E quindi – ripeteva indossando l’immancabile golf con il tricolore sul petto – se è necessario passo anche con il rosso e vado contromano. Poi pagherò la multa». E con quel mantra Bertolaso ha affrontato tutti i disastri per i quali è stato chiamato. Dalla gestione dei soccorsi per lo tsunami del 2004 in Thailandia e Cambogia, passando per l’emergenza rifiuti in Campania, fino al G8 organizzato all’Aquila subito dopo il terremoto. Per il sisma in Abruzzo, Bertolaso è stato accusato di omicidio colposo per il processo Grandi rischi bis, da cui è uscito assolto sia in primo grado che in appello.

Testo di Giovanni Ruggiero

Temi correlati