Migranti, Salvini stoppa Conte: “Altro che andarli a prendere con gli aerei, a casa”

Con un post Facebook, il vicepremier boccia l’apertura del presidente del Consiglio che a Porta a porta si era dichiarato disponibile a una soluzione per le navi Sea Watch e Sea Eye

Tensione sempre più alta nel governo. In un’intervista a Porta a porta, il premier Conte si era detto favorevole ad accogliere i migranti della Sea Watch e Sea Eye, in mare da ormai due settimane, ma il ministro dell’Interno Matteo Salvini ha bloccato l’iniziativa con un post su Facebook.

https://www.facebook.com/salviniofficial/posts/10156329116418155

Nell’intervista a Bruno Vespa, Conte aveva detto: “Salvini non vuole donne e bambini? Li vado a prendere io in aereo. C’è un limite a ogni politica del rigore”.

Salvini gli ha risposto a tono commentando la notizia del fermo di 15 persone, accusate di tratta dei migranti e, in un caso, di apologia dell’Isis: “Altro che farne sbarcare altri o andarli a prendere con barconi e aerei – ha scritto Salvini – stiamo lavorando per rimandarne a casa un bel po’. Scafisti e terroristi: a casa!”.

Intanto su Twitter l’hashtag #Salvininonmollare rimane alto nelle tendenze; era stato proprio il vicepremier a rilanciarlo ieri sera twittando: “#SalviniNonMollare? Grazie, bello! Ma state tranquilli, io non mollo!” Questa mattina, poi, prima di condividere la notizia degli arresti di Palermo, sempre su Twitter aveva esultato per il successo dell’hashtag, primo nelle tendenze alle ore 6.24.

Leggi anche